Home / Pallavolo / SAB Volley Legnano, niente da fare contro Conegliano

SAB Volley Legnano, niente da fare contro Conegliano

Nella quarta giornata di Samsung Galaxy Volley Cup di serie A1 2017-18, la SAB Volley Legnano ha affrontato una delle squadre più temibili del campionato, l’Imoco Volley Conegliano, finora imbattuta in campionato e piazzata alta in classifica a punteggio pieno.

Dopo la delusione in Supercoppa, le pantere di Conegliano erano alla ricerca di riscatto e hanno giocato sin da subito in maniera aggressiva, mettendo costantemente in difficoltà le legnanesi su tutti i fondamentali. D’altra parte, le lombarde hanno cercato di rimanere al passo, ma non sono riuscite a trovare incisività in attacco soprattutto nei momenti delicati della partita.

Dopo due set giocati in maniera equilibrata, ma con Legnano sempre in svantaggio (25-20, 25-20), nel terzo parziale le ragazze in maglia nera trovano il vantaggio e lo mantengono fino al punteggio di 16-19, lasciandosi poi recuperare e superare dalle pantere, che hanno sfruttato al meglio le occasioni di rimonta (25-22).

Nonostante qualche errore in seconda linea, le ragazze di Andrea Pistola hanno chiuso il match con buone percentuali in ricezione (75%-46% perfetta) e sono andate a terra con 5 muri, ma con solo il 30% in attacco, contro il 42% della squadra avversaria. Bene Annie Drews, in campo al posto di Camilla Mingardi, a riposo per questa partita: per lei a segno 15 palloni, mentre sul campo avversario è Kimberly Hill ad essere la più efficace (19 punti). Importanti anche i contributi di Amanda Coneo e Melissa Martinelli, chiamate in gioco da Andrea Pistola nei momenti critici.

Entrambe le formazioni hanno dovuto fare i conti con delle assenze importanti: l’Imoco ha dovuto fare a meno di Megan Easy, Raphaela Folie e Samanta Fabris, mentre Legnano non ha potuto contare su Camilla Mingardi (fastidio al ginocchio, si stanno verificando le sue condizioni) e Giada Cecchetto (distorsione alla caviglia).
Le ragazze avranno un giorno di riposo per poi tornare in palestra per preparare il prossimo incontro, che si terrà sabato 11 novembre alle ore 21 davanti al pubblico di casa, nella cornice del PalaBorsani. Il match, che vedrà le legnanesi affrontare le ragazze del Bisonte Firenze, sarà trasmesso in diretta su Rai Sport.

I commenti

Andrea Pistola (All. SAB Volley): “Come sapevamo dall’inizio dell’anno, con questa squadra ricca di attaccanti importanti non siamo riuscite ad essere incisive, provando a compensare con il gioco di squadra, ma senza successo. Per giocare alla pari con una squadra più forte di noi dovremmo essere perfette, invece qualche sbavatura ogni set l’abbiamo fatta e questo ha fatto la differenza. Nell’ultimo set abbiamo avuto qualche occasione di successo, ma non abbiamo scelto i giusti colpi d’attacco, cosa che invece hanno fatto bene loro, sfruttando la fase di break e difendendo bene le nostre traiettorie principali.

Melissa Martinelli (SAB Volley): “Abbiamo giocato alcune fasi della partita punto a punto, ma non siamo state abbastanza incisive in attacco quando ne avevamo bisogno. Alcuni errori di troppo commessi al momento sbagliato, inoltre, non ci hanno permesso di mantenere il vantaggio fino a chiudere nessun set. Loro sono una squadra che commette pochissimi errori, quindi per vincere avremmo dovuto sbagliare ancora meno.”

Imoco Volley Conegliano – Sab Volley Legnano 3–0 (25-20, 25-20, 25-22)

Arbitri: Gasparro e Giardini

Imoco: Bricio 11, Fiori (L), De Kruijf, Cella, Easy ne, Melandri 4, De Gennaro (L), Danesi 5, Papafotiou 1, Wolosz 1, Hill 19, Nicoletti 11. All. Santarelli.

SAB: Degradi 6, Bartesaghi, Lussana (L), Pencova 5, Cumino, Ogoms 1, Mingardi ne, Martinelli 3, Coneo 3, Cecchetto (L) ne, Caracuta 1, Newcombe 5, Drews 15. All. Pistola

Note: Spettatori: 3480 ca Imoco: battute vincenti 4, battute sbagliate 9, attacco 42%, ricezione 89%-50%, muri 6, errori 20. SAB: battute vincenti 3, battute sbagliate 7, attacco 30%, ricezione 75%-46%, muri 5, errori 16.

About Mauro Carturan

Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Check Also

Revivre Milano sconfitta da Verona

Verona ancora tabù, Revivre Milano a mani vuote

Netto stop casalingo per la Revivre Milano nella sfida di centro classifica con la Calzedonia …

Il Saugella Team Monza perde in casa contro Modena

Saugella Team Monza, rimonta quasi perfetta: solo un punto contro Modena

Monzesi poco convincenti in avvio, poi superlative nel risalire la china e strappare il tie-break, …

Powervolley Revivre Milano vince a Padova

A Padova domina la Powervolley Revivre Milano

Seconda vittoria consecutiva, 4 risultato utile consecutivo per la Powervolley Revivre Milano. Sul campo della …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi