Home / Main slider / Nuovo codice della nautica 2017: ecco cosa cambia
patente nautica Milano
Foto: Wikipedia

Nuovo codice della nautica 2017: ecco cosa cambia

Il nuovo codice della nautica 2017 è finalmente realtà. E viene da dire “finalmente”, visto le peripezie vissute per arrivare al suo epilogo. Alla fine si tratta del lavoro svolto negli anni da Ucina Confindustria Nautica e dai suoi partners: da Assilea ad Assomarinas, fino ad Assonat-Confcommercio, Confarca e Federvela. Il testo licenziato dal Consiglio dei Ministri ha accolto ben 34 delle 54 modifiche richieste e quindi è pronto ad entrare in vigore.

Nuovo codice della nautica 2017, ecco le novità

Tra le molte novità, il famoso Registro Telematico della Nautica, che diventerà realtà entro sei mesi. Di fatto, un server che raccoglierà digitalmente le informazioni relative alle imbarcazioni. Come accade per le automobili insomma. Dove si potranno inserire aggiornamenti come cambio di proprietà, residenza, nomina dell’armatore, eccetera. Ma le novità non finiscono qui, perché ovviamente riguardano anche il mondo della patente nautica. Perché queste, ovviamente, sono state davvero oggetto di discussione.

Le novità per la patente nautica

Passo indietro. Nel vecchio testo in vigore aveva fatto molto scalpore, a suo tempo, la norma che prevedeva la possibilità di conseguire la patente nautica senza sostenere l’esame per chi faceva parte delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco. Questa norma è stata modificata dal Parlamento. E questo per ovvie ragioni di sicurezza. Non è detto che chi fa parte di un corpo armato abbia per forza le conoscenze necessarie per andare in mare. Ora, con la riforma, la patente verrà rilasciata senza esami soltanto a chi svolge effettivamente servizio nautico. Come, ad esempio, i comandanti delle motovedette. Che, effettivamente, svolgono ogni giorno attività in mare.

I tempi di attuazione del nuovo codice della nautica 2017

Ma quando entrerà in vigore il nuovo codice della nautica 2017? Il testo è stato approvato, quindi il primo ostacolo è superato. Ma ci sono ancora alcune norme che hanno bisogno del decreto attuativo per limare dei dettagli. Come, ad esempio, quella che individua la figura professionale dell’istruttore di vela. Di conseguenza, è auspicabile immaginare che da qui a sei mesi la sua attuazione possa essere totale.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Olimpia Milano, Euroleague, sbancata Valencia

Nella notte del debutto stagionale di Curtis Jerrells, le scarpette rosse ottengono la loro prima …

Big Air Milan, super sabato: le stelle del Freeski e le hit di Baby K

Cambio di data per lo show della rapper italiana, che farà ballare il pubblico del …

Milano 2018, pattinaggio di figura: il Mondiale raccontato in esclusiva dai campioni iridati Cappellini Lanotte

Il pattinaggio di figura ruberà la scena a Milano, sede del Mondiale 2018 (21-25 marzo). …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi