Dopo il successo della Coppa del Mondo di Snowboard, con oltre 17mila presenze nel weekend, la tavola lascia il posto agli sci sulla rampa del Parco EXPerience, venerdì 17 e sabato 18 novembre. Il FIS Contest Director Roberto Moresi: “Gare di altissimo livello, tutti gli atleti vogliono essere presenti a Milano”.

Big Air and the City ha mantenuto le promesse e ha colorato di bianco il Parco EXPerience di Milano per due emozionanti giornate, venerdì 10 e sabato 11 Novembre, dedicate alla Coppa del Mondo di Snowboard: un successo sotto tutti i punti di vista, per quanto riguarda il livello tecnico offerto dalle gare e la grande partecipazione di pubblico. Ma lo spettacolo non è ancora terminato: la gigantesca rampa innervata torna ad animarsi con i campioni di Freeski venerdì 17 e sabato 18 Novembre.

Intanto Milano ha già risposto presente all’appuntamento sotto l’Albero della Vita, confermando il grande entusiasmo del capoluogo lombardo per gli sport invernali. Sono bastati i primi due giorni per catturare l’interesse di oltre 17 mila persone (dati ufficiali Arexpo) – tra paganti e non –, attratte dalle evoluzioni mozzafiato degli snowboarder e dalle numerose attività degli Snow Days, per una festa a tutto tondo. La giornata inaugurale di venerdì, con i training ufficiali e gli show di Marvin&Prezioso e Shade, ha fatto registrare circa 2.500 ingressi. Il giorno successivo, in 3.000 hanno assistito alle qualifiche, mentre per la finale sono state registrate quasi 12.000 presenze, fra spettatori paganti e visitatori nell’area gratuita del parco.

Il calore del pubblico milanese è stato ampiamente ricompensato dallo spettacolo della competizione, che ha visto un italiano, Alberto Maffei, accedere alla finale e concludere settimo, migliore risultato in carriera per il 22enne di Madonna di Campiglio e miglior piazzamento per l’Italia negli ultimi 13 anni. La gara maschile è stata vinta con merito dallo statunitense Chris Corning, che ha festeggiato il career best personale di punti nel Big Air (182,75), mentre tra le donne si è confermata regina per il secondo anno l’austriaca Anna Gasser.

Il successo della due giorni di Snowboard è ribadito anche dal FIS Contest Director Roberto Moresi“Il bilancio finora è estremamente positivo. Abbiamo assistito a una gara di altissimo livello, con trick importanti. I rider sono stati tutti entusiasti della competizione e della partecipazione del pubblico italiano. Milano può ambire a diventare la capitale del Big Air: questo evento è un passo importante nella giusta direzione”.

Tra quattro giorni la tavola da snowboard lascerà spazio agli sci e Big Air and the City concederà il bis con i migliori freeskier al mondo. Si comincia venerdì 17 con gli official training seguiti sabato 18 dalle qualifiche (dalle 9 alle 15) e dalle finali (19-21) maschili e femminili: “Abbiamo apportato piccoli miglioramenti alla struttura e imparato a lavorare bene con la neve a disposizione – continua Moresi –. Ci sono moltissime richieste di iscrizione da parte degli atleti, segno che la tappa di Milano suscita entusiasmo”.

Insomma, i presupposti ci sono tutti per rivivere un altro weekend di emozioni sulla neve di Big Air Milan.

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.