Home / Calcio / Cagliari-Inter, Candreva: “Icardi capocannoniere? Dovrà fare un bel regalo alla squadra”
Antonio Candreva, foto Wikimedia Commons

Cagliari-Inter, Candreva: “Icardi capocannoniere? Dovrà fare un bel regalo alla squadra”

Il centrocampista dell’Inter Antonio Candreva ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD nel post partita di Cagliari-Inter (1-3).

E’ un’Inter sempre più convincente. Le preoccupazioni aumentano per le vostre avversarie?

Siamo lì e stiamo facendo qualcosa d’importante, dobbiamo continuare questa corsa perché vogliamo arrivare fino in fondo e raggiungere il nostro obiettivo. 

Ti aspettavi che l’Inter potesse fare un campionato di così alto livello?

Sì, perché sapevamo il valore di noi calciatori, siamo una squadra forte, un bel gruppo, l’anno scorso abbiamo avuto tante difficoltà e questa non vuole essere un alibi, perché poi in campo andiamo noi. Quest’anno abbiamo un mister forte, sotto tutti i punti di vista, quindi dobbiamo seguirlo e questa è la strada giusta. 

Cosa vi ha dato in più Spalletti?

Il mister, dal primo giorno della settimana e in continuazione anche prima della partita, ci ricorda che facciamo parte di una grande squadra, ci responsabilizza, sappiamo che dobbiamo fare qualcosa d’importante, qualcosa di più, ci riempie di responsabilità. Si vede il suo manico quest’anno. 

Quanto è importante la complicità con Icardi?

Icardi è fondamentale, ci parliamo, durante l’allenamento proviamo quello che lui vuole e io cerco di farlo al meglio, perché in un millesimo di secondo la palla va messa bene, perché lui attacca il primo palo come pochi e so che se la palla è messa bene, lui ci arriva e fa gol.

E’ vero che stasera ti sei anche “arrabbiato” con lui per un cross su cui non ci ha creduto fino in fondo?

Sì, perché dopo la colpa è di Candreva che sbaglia i cross, quindi mi ha chiesto scusa e scuse accettate (ride, ndr). A parte gli scherzi, gli ho detto che alla fine dell’anno, se diventerà capocannoniere, e ce lo auguriamo, dovrà fare un bel regalo a tutta la squadra.

About Mauro Carturan

Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Check Also

giacomo bonaventura

Gattuso su Bonaventura: “Grandissima qualità, può giocare dappertutto”

Tanti guai fisici e finalmente il ritorno in piena forma. Giacomo 'Jack' Bonaventura è stato …

luciano spalletti

Dopo Juventus-Inter, Spalletti non si accontenta: “Qualcosa di più potevamo fare”

L'Inter pareggia a Torino contro la Juventus e mantiene primato in classifica e imbattibilità. Luciano …

Gonzalo Higuain

Gonzalo Higuain: l’attaccante che conquista e divide le folle

Uno degli attaccanti più forti nel panorama calcistico internazionale è certamente Gonzalo Higuain. Attualmente è …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi