Revivre Milano sconfitta da Verona

Netto stop casalingo per la Revivre Milano nella sfida di centro classifica con la Calzedonia Verona. La squadra di Andrea Giani, per la prima volta in stagione, fatica a trovare ritmo e carattere contro una Calzedonia Verona che questa sera è arrivata al PalaYamamay con aggressività e concentrazione. Gli scaligeri si impongono 0-3 (15-25, 22-15, 17-25) e trovano nel servizio (7 aces totali a fronte di soli 11 errori) e nella regia di Luca Spirito (MVP di serata), l’alchimia giusta per strappare i tre punti a Busto Arsizio.

La Revivre ha faticato ad entrare in gara complice la pressione immediata dai nove metri di Verona: una volta trovate le contromisure, Piano e compagni partono più decisi nel secondo e terzo set (trovandosi anche in vantaggio di 2/3 lunghezze). Ma questa sera a Verona riusciva tutto, con la squadra di Grbic che trovava qualcosa in più da metà perziale in poi per chiudere la contesa a proprio favore. Per Milano 13 punti per Nimir Abdel-Aziz, ben marcato dal muro Veronese (7 murate subite), 9 i colpi messi a segno da Klinkenberg. Giani ha provato a cambiare anche formazione inserendo Perez, Galassi e Schott ma questa sera la Revivre ha faticato a trovare la grinta giusta per opporsi ai veronesi, più aggressivi in tutti i fondamentali.

La prossima settimana la Revivre è attesa da un altro turno casalingo: domenica 17 dicembre (ore.18.00) sfida alla BCC Castellana Grotte. Prevendite su www.vivaticket.it.

MVP: Luca Spirito (Calzedonia Verona).
Spettatori: 1660

Alessandro Piccinelli (Revivre Milano): “Una gara dura, con Verona che è partita fortissima al servizio costringendoci ad adattarci in ricezione ad inizio gara. Loro comunque hanno sempre avuto quella marcia in più per chiudere ogni set a proprio favore. Difficile capire cosa non è andato bene stasera: logico che giocare contro una squadra che ti mette così tanta pressione non è assolutamente semplice e dovremo tornare in palestra da martedì per allenarci ed arrivare preparati tutti quanti alla prossima gara”.

Luca Spirito (Calzedonia Verona). “Questa sera abbiamo fatto bene più o meno tutto. Volevamo partire subito aggressivi e devo dire che ci siamo riusciti fin dall’inizio, battendo molto bene e con una correlazione muro difesa che ha fatto un ottimo lavoro. Stiamo crescendo, recuperando i giocatori infortunati scalando la classifica. Il premio di MVP fa sempre piacere, è bello vedere la squadra giocare così, con una sintonia perfetta in campo ”.

IL TABELLINO

REVIVRE MILANO – CALZEDONIA VERONA 0-3 (15-25, 22-25, 17-25)
Durata set: 21’, 27’, 22’. Tot: 1 ora, 10 minuti

REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 13, Piccinelli (L), Klinkenberg 9, Daldello 1, Tondo, Schott 3, Perez, Piano 3, Galassi 2, Averill 3, Preti n.e., Cebulj 2. All. Giani
CALZEDONIA VERONA: Mengozzi 3, Pajenk 12, Paolucci n.e., Stern 9, Marretta, Birarelli n.e., Maar 12, Frigo (L) n.e., Grozdanov n.e., Djuric, Spirito 2, Manavinezhad 3, Jaeschke 13, Pesaresi (L). All. Grbic

NOTE: REVIVRE MILANO: 7 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 33% in attacco, 39% (19% perfette) in ricezione. CALZEDONIA VERONA: 11 muri, 7 ace, 11 errori in battuta, 52% in attacco, 37% (24% perfette) in ricezione.

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.