Ennesima sconfitta europea e sempre più ultima posizione per le Scarpette Rosse. Gli uomini di coach Pianigiani, dopo aver recuperato per ben due volte uno svantaggio attorno ai 10 punti, si spengono al 36esimo spalancando la porta al ” centello” russo. Per Milano i soliti problemi difensivi anche se almeno in attacco, la palla è rimasta leggermente meno ferma del solito.

Il primo tempo inizia con l’ Olimpia impastata in attacco e distratta in difesa. Il Cska si porta velocemente sul + 6. Milano però ha pazienza, riesce a non ricadere nei suoi 1 vs 5 e trasinata da Bertans ricuce lentamente lo strappo riuscendo anche a metà del 1/ 4 a portarsi in vantaggio di un possesso. Il Cska non si scompone, stringe le maglie in difesa e immediatamente si riporta in vantaggio provando, a cavallo tra il primo e il secondo quarto, a dare la prima spallata al match( + 9 ospite a metà del 2/ 4). Milano tenta sul finire del periodo di rosicchiare qualche punto al Cska, ma i russi riescono a mantenere a distanza di sicurezza le Scarpette Rosse. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo sul punteggio di 36- 50

Il secondo tempo inizia con 2 punti veloci di Bertans a cui segue un altrettentanta veloce realizzazione russa. Milano allunga la difesa mettendo pressione a tutto campo e rosicchia qualche punto ai russi che riescono comunque a mantenere il vantaggio attorno ai 10 punti fino a metà 3/ 4. A 5 dal termine della terza frazione due triple veloci a firma Kuzminskas e Bertans riaprono improvvisamente il match. I russi si innervosiscono, gli arbitri ci mettono del loro per surriscaldare gli animi da ambo le parti e gli ultimi tre minuti del 3/ 4 si trasformano in una corrida, dalla quale la squadra la squadra moscovita ne esce decisamente meglio. Gli ultimi 10 minuti iniziano con l’ AX Milano sotto di 16 e Rodriguez a segno con una tripla. Da li in avanti si spegne definitivamente la luce per l’ Olimpia. Gli ultimi 9 minuti si giocano per regolamento ma servono esclusivamente al CSKA per ritoccare statistiche e differenza canestri. Il match termina con il punteggio di 81- 107.

MVP del match Clyburn. Per lui 15 punti, 9 rimbalzi e 27 di valutazione complessiva.

La palma del meno peggio in casa AX Milano va a kaleb Tarczewski. Il gigante USA ha fatto a sportellate con tutta Mosca e provincia nel corso dei 40 minuti di gioco terminando con 17 punti, 6 rimbalzi, 2 asssist e 25 di valutazione.

 

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.