Si conclude con un’ altra vittoria il back to back europeo per le Scarpette Rosse. Gli uomini di coach Pianigiani dopo aver controllato per 35 minuti sul campo del Baskonia si complicano la vita nel finale arrivando a giocarsela punto a punto negli ultimi secondi. Risolve una penetrazione di Theodore allo scadere. La vittoria in terra basca ha anche come effetto l’ abbandono dell’ ultima posizione in classifica per l’ AX Milano.

Il primo tempo inizia con il Baskonia più deciso e più aggressivo in campo. I baschi, con un parziale devastante, si portano in un amen sul 11- 5. L’ AX Milano, dopo un primo momento di sbandamento, assesta la difesa, stringe le maglie e grazie ad un ottimo 50% da dietro l’ arco riesce ad impattare e a portarsi in vantaggio sul finire del 1/ 4. Il Baskonia ad inizio della seconda frazione di gioco alza i ritmi e prova a ricucire lo strappo ma l’ Olimpia è brava a controllare le sfuriate basche, a concedere pochi tiri puliti e grazie a qualche ottima transizione offensiva riesce ad aumentare il vantaggio. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo con Tarczewski che inchioda allo scadere la schiacciata del 36- 47.

Il secondo tempo inizia con Timma che infila da dietro l’ arco e l’ Olimpia che risponde con una magia sull’ asse Micov/ Tarczewski. I padroni di casa alzano i giri in attacco e sembrano riuscire a ricucire lo strappo ma l’ AX Milano, grazie a due conclusioni dai 6,75 metri di Micov e Goudelock, riporta il vantaggio in doppia cifra. Sul finire del 3/ 4 i baschi la mettono in bagarre; una serie di tecnici e anti sportivi da ambo le parti sembrano poter svoltare l’ inerzia del match, ma anche questo tentativo di rimonta basco viene stoppato e controllato dai meneghini che riescono ad arrivare al 30esimo sul + 9. Ad inizio dell’ ultimo periodo Milano vola sul + 13 e poi si addormenta, il Baskonia confeziona un 9- 2 di parziale e si porta sul – 6. L’ Olimpia è brava a non scomporsi, controlla un paio di attacchi baschi e grazie ad un 2/ 2 dalla lunetta di Gudaitis allunga nuovamente. A 3 minuti dal termine un inestiente fallo anti sportivo fischiato a Micov porta il Baskonia a – 4. Timma e Shengelia impattano a 90 secondi dal termine costringendo coach Pianigiani a chiamare Time out. Al rientro sul parquet Milano pasticcia un po’ in attacco ma va a rimbalzo con più cattiveria costruendosi un extra possesso che porta Goudelock in lunetta con 3 tiri liberi. 3/ 3 per il Mini Mamba e una boccata d’ aria per le Scarpette Rosse. Sul ribaltamento una tripla basca cancella lo svantaggio. Il possesso successivo vede Theodore andare in lunetta, 1/ 2 per lui e Milano avanti di 1 punto. Beaubois cancella immediatamente il vantaggio meneghino e porta il Baskonia + 1 ma Theodore restituisce il canestro e riporta Milano sul +1 con 0,6 secondi sul cronometro. L’ ultima rimessa è brividi per Milano, il Baskonia prova un lancio lungo per Shengelia che va vicinissimo alla realizzazione sulla sirena ma la palla gira sul ferro ed esce. Il match termina con il punteggio di 82- 83.

MVP del match Jordan Theodore. Il play Usa chiude la gara con 16 punti, 4 rimbalzi, 8 assist e 25 di valutazione.

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.