Vittoria in esterna nella quarta giornata di ritorno di LBA per le Scarpette Rosse. Gli uomini di coach Pianigiani, dopo un primo tempo di rara bruttezza, riescono ad aggiustare la difesa e ad imporsi sulla Happy Casa Brindisi nel secondo tempo del match. Il coach senese dovrebbe spiegare al tifo milanese il perchè spesso i suoi uomini approcciano certi match con supponenza e superficialità. Nota dolente in casa Olimpia Jerrells, Mr. the shoot sembra irriconoscibile, niente difesa, palla che si pianta ogni volta che arriva a lui e attacchi perennemente forzati.

Il primo tempo inizia con Micov e Theodore che portano Milano in vantaggio abbastanza agevolmente. Arrivati sul + 3, l’ Olimpia si spegne. Difese da CSI, attacchi monotematici e intensità nulla. I salentini ringraziano e trascinati dai punti di Lydeka, Mesicek e Suggs volano sul + 14 prima di iniziare a vedere una reazione milanese. Al 13esimo Goudelock lancia la rincorsa meneghina con un mini parziale di 4- 0; Micov e Gudaitis completano l’ opera riportando le Scarpette Rosse a – 2 dai brindisini. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo sul punteggio di 42- 40.

Il secondo tempo si apre con Theodore e Goudelock che confezionano il 5- 0 del sorpasso. Tepic prova a rispondere ma una realizzazione di Abass dai 6.75 metri porta l’ Olimpia sul + 9, che diventa + 11 al 30esimo. Il 4/ 4 è una pura formalità, l’ Happy Casa Brindisi non ne ha più e Milano è brava a rispondere ad ogni tentativo di rimonta salentina mantenendo il vantaggio in doppia cifra. La gara termina con punteggio di 72- 84.

MVP del match Vlado Micov. L’ ala serba conclude il match mettendo a referto 17 punti( 4/ 6 da 2PT- 3/ 3 da 3 PT), 7 rimbalzi, 1 recuperata, 4 assist, +16 di +/-  e 28 di valutazione complessiva.

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.