Home / Basket / Olimpia Milano, F8 Coppa Italia, preview

Olimpia Milano, F8 Coppa Italia, preview

Ancora 48 ore all’ inizio delle Final Eight di Coppa Italia che si terranno a Firenze. Le squadre partecipanti saranno Sidigas Avellino, Vanoli Cremona, Umana Reyer Venezia, Fiat Auxilium Torino, Germani Basket Brescia, Virtus Segafredo Bologna, EA7 Olimpia Milano e Red October Cantù. Facciamo il punto sullo stato di forma delle partecipanti per capire meglio a cosa possiamo andare in contro.

Innanzitutto gli accoppiamenti:

Griglia F8

 

Sidigas Avellino: viene da 2 vittorie e 2 sconfitte nelle ultime 4 gare di LBA, è appena stata eliminata dalla FIBA basketball Champions League( anche se c’ è più di un sospetto su uno scarso impegno irpino nella coppa) ed è la squadra che attualmente in Italia esprime il gioco migliore. I punti critici dei Sacripanti Boys sono tutti nell’ asse Fitipaldo- Fesenko, gli infortuni hanno pesantemente condizionato la stagione dei due giocatori( anche se nella gara secca hanno i numeri e la personalità per poter risolvere un match) e in un Filloy che pare arrivato a questo appuntamento con le batterie un po’ scariche. Per morale, rotazioni e organizzazione di gioco, gli Irpini sembrano proprio i favoriti dagli addetti ai lavori per la conquista della coppa.

Vanoli Cremona: gli uomini di coach Sacchetti, sembrano gli imbucati alla festa che nessuno conosce e nessuno sà come hanno fatto ad arrivare li. Vengono da un poco lusinghiero 1- 3 nelle ultime 4 gare di LBA ma hanno dalla loro l’ assenza di pressione psicologica. Attenzione al Run and Go di Meo Sacchetti, sulla partita secca, è il classico gioco che può permetterti di battere chiunque( sopratutto se peschi la serata di grazia dai 6,75 metri).

Umana Reyer Venezia: i lagunari vengono da 3 vittorie nelle ultime 4 gare di LBA e da una bruciante eliminazione in FIBA Basketball Champions League. L’ innesto di Austin Daye( dopo la perdita fino fine stagione di Orelik e Gediminas) ha portato punti, ma non ha aggiunto nulla in difesa. La Reyer però ha un sistema di gioco collaudato e lo scudetto sul petto va onorato in questa coppa.

Fiat Torino: è la mina vagante della competizione. 3 allenatori cambiati, roster rivoluzionato e un big con la mente in altri lidi. Questa coppa potrebbe essere una Waterloo come una rinascita.

Germani Brescia: 2- 2 in LBA nelle ultime 4 gare e batterie che paiono prossime ad essere completamente scariche. Gli uomini di coach Diana hanno rotazioni corte( giocano in 7) ma hanno un sistema offensivo/ difensivo collaudato ed efficace. Bisogna anche vedere se la Leonessa non ha tirato un po’ il freno a mano nelle ultime settimane per poter arrivare a queste F8 nella miglior condizione fisica possibile.

Virtus Bologna: viene da 3 vittorie nelle ultime 4 gare di LBA ma perde pezzi. Appena recuperati Ndoja e Alessandro Gentile, le V nere hanno perso Stefano Gentile e Aradori. I Bolognesi hanno abbastanza talento individuale per poter vincere in partita secca contro chiunque ma sono male assortiti e senza il fosforo di Gentile senior perdono molto in impostazione di gioco. Da verificare la tenuta mentale di Alessandro Gentile. Con l’ assenza di Pietro Aradori, Gentile jr si sentirà più responsabilizzato e si sà, il ragazzo se responsabilizzato può diventare un’ ira di Dio o perdere completamente la brocca.

Olimpia Milano: gli uomini di coach Pianigiani vengono da 3 vittorie nelle ultime 4 gare di LBA e da una serie di prestazioni altalenanti in Euroleague. Le Scarpette Rosse non hanno grosse problematiche a livello di roster( anche perchè hanno 14 possibili titolari). La grossa problematica milanese è mentale, hanno approcciato parecchie gare di LBA con sufficienza e indisponenza, risuciranno a fare quello switch mentale ed entrare sul parquet con la giusta mentalità? In questa stagione, quando sono riusciti a farlo, hanno dimostrato di essere una squadra impenetrabile nei confini italiani( vedasi il 4/ 4 contro Brescia). Per talento e budget, restano la squdra da battere per i tifosi di tutta Italia.

Red October Cantù: i brianzoli hanno perso il loro faro offensivo Randy Culpepper che rientrerà a Marzo. Senza l’ americano, i canturini sono una squadra decisamente più prevedibile e con molti meno punti nelle mani. Probabilmente salterà le F8 anche Crosariol, accorciando ulteriormente le rotazioni di coach Sodini, che così facendo dovrà schierare un ragazzo delle giovanili; però si sà, un derby è sempre una partita anomala.

About Michele De Luca

Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.

Check Also

Olimpia Milano, LBA, vittoria al PalaPentassuglia

Vittoria in esterna nella quarta giornata di ritorno di LBA per le Scarpette Rosse. Gli …

Sky Racing Team VR46

Sky Racing Team VR46, presentati i quattro piloti

I "fantastici quattro" dello Sky Racing Team VR46 sono pronti. Giovedì mattina è andata in …

Marco Melandri

Marco Melandri punta in alto col team Aruba.it Racing-Ducati

Quello di Marco Melandri sarà un 2018 da vivere ancora da protagonista in Superbike. A …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi