Ennesima sconfitta europea per le Scarpette Rosse. Gli uomini di coach Pianigiani giocano un discreto primo tempo soffrendo pesantemente nel secondo, solo il Q.I. cestistico di Micov e la pazzia offensiva di Jerrells permettono di arrivare agli ultimi possessi con la partita in bilico dopo che gli ospiti erano volati fin sul + 11. Non illuda però il basso scarto finale, la rimonta meneghina è avvenuta solo ed esclusivamente grazie a giocate estemporane e al talento dei singoli, non attaccando i punti deboli degli spagnoli o con l’ organizzazione di gioco.

Il primo tempo inizia con l’ AX Milano grintosa e presente in campo; questa energia disorienta Valencia che accusa il colpo e sprofonda velocemente a – 9. Raggiunto il massimo vantaggio, l’ Olimpia si addormenta e Valencia, grazie ai punti di Van Rossom e Dubljevic, ricuce lentamente lo strappo riportandosi in parità a cavallo tra la fine del 1/ 4 e l’ inizio del 2/ 4. Gli ultimi 3 minuti della seconda frazione sono un continuo elastico tra le due squadre che si conclude con un 2/ 2 dalla lunetta di Kuzminskas che porta Milano sul +3. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo sul punteggio di 43- 40.

Il secondo tempo inizia con Valencia che preme sul gas. Gli iberici piazzano un parziale di 14- 5 e si prendono a due mani l’ inerzia del match. Quando sembra che l’ Olimpia sia già negli spogliatoi, Vlado Micov decide di accendersi da dietro l’ arco, 4 triple consecutive a bersaglio e Milano nuovamente in gara. L’ ultima frazione di gioco inizia con gli ospiti sul + 3 e Pleiss subito a canestro. Subito il – 5, l’ AX Milano va in confusione. La difesa continua a ballare, l’ attacco si pianta e sparacchia a salve e i valenciani ringraziano dilatando il proprio vantaggio senza far nulla di trascendentale. Due triple estemporane a firma Jerrells e Micov riaprono clamorosamente il match a 40 secondi dalla fine. Valencia perde il possesso successivo, sul ribaltamento Jerrells si palleggia sui piedi e riconsegna palla agli ospiti costringendo Cinciarini a far fallo Abalde. In Lunetta 1/ 2 per lui, il rimbalzo successivo lo conquistano gli spagnoli che tornano in lunetta e fanno il 2/ 2 che chiude il match. Risultato finale 89- 93.

MVP del match Erick Green. Per lui 18 punti, 1 rimbalzo e 13 di valutazione complessiva.

La palma del migliore in casa AX Milano va a Vlado Micov, l’ ala serba conclude la gara con 27 punti, 5 rimbalzi, 4 assist e 34 di valutazione complessiva.

Michele De Luca
michky983@gmail.com
Classe '83, ex giocatore di basket (12 anni di attività), laureato in scienze dell'organizzazione applicata allo sport.