Home / Calcio / Milan-Sassuolo: Donnarumma, una settimana d’addio
Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

Milan-Sassuolo: Donnarumma, una settimana d’addio

Una settimana da amarcord. Forse. Gigio Donnarumma, sempre lui, nel bene e nel male. Tra gioie e dolori, tra un presente in rossonero ed un futuro ancora tutto da scrivere. In sette giorni esatti l’estremo difensore del Diavolo è sceso in campo per affrontare, nell’ordine, Juventus, Inter e Sassuolo. Tre sfide che, per un motivo o per un altro, rappresentano qualcosa di estremamente significativo per il nativo di Castellammare di Stabia.

Milan-Sassuolo, l’addio di Donnarumma

La gara contro la Juventus, persa per 3-1 al termine di una gara comunque importante da parte del Milan, l’ha visto ancora una volta opporsi, simbolicamente, a quel Gianluigi Buffon del quale è considerato, da molti, il degno erede. 40 anni il primo, 19 appena il secondo. Il divario anagrafico è enorme, ma le qualità in campo non si discutono: per molti, però, quella del 31 marzo scorso potrebbe essere stata l’ultima sfida tra i due e questo per diversi motivi. Certo, perché c’è ancora da discutere circa il futuro di Buffon in casa Juventus; ma anche perché i rumors di mercato attorno a Donnarumma non si placano. È proprio lui, assieme a Suso, l’indiziato numero uno a poter finanziare la prossima campagna acquisti del Milan, che dopo i 200 milioni spesi l’estate scorsa non potrà di certo ripetere un’impresa simile se non dietro importanti cessioni. 

L’ultimo derby?

È risaputo l’interesse del PSG per il giovane portiere. Con i francesi che potrebbero sferrare a fine stagione l’assalto decisivo per portarlo sotto la Tour Eiffel. Certo, il rinnovo di contratto recente di Rino Gattuso ha rimesso al centro del progetto proprio i due giocatori, ma come dovremmo leggere allora l’approdo di Pepe Reina a fine stagione? Difficile ipotizzare che faccia il secondo portiere, non fosse altro per il fatto che guadagnerà due milioni di euro a stagione. E poi l’Inter, altro crocevia di una stagione contraddistinta da alti e bassi per Donnarumma. Che mercoledì scorso ha potuto, a rigor di logica, giocare l’ultimo derby della sua recente carriera rossonera; sei sfide contro i cugini, una sola vittoria, due sconfitte e tre pareggi. Nemmeno la felicità di poter avere un ruolino di marcia a proprio favore, nemmeno il tempo di potersi imporre a dovere nel cuore dei tifosi rossoneri magari con qualche giocata di alto prestigio proprio contro l’Inter.

Raiola torna all’attacco

E ieri, il Sassuolo. Una sfida che forse non avrà lo stesso spessore di quelle contro Juventus e Inter, ma che di certo per lui rappresenta molto: non si può di certo dimenticare quel famoso 25 ottobre 2015, quando l’allora tecnico del Milan Sinisa Mihajlovic stravolse le gerarchie interne (Diego Lopez era il titolare, Abbiati il dodicesimo) spedendolo in campo nella partita casalinga vinta 2-1 contro il Sassuolo. Subì un gol da Berardi ma a 16 anni e 8 mesi divenne il secondo più giovane portiere milanista a esordire nella massima divisione italiana, superato per 13 giorni da Giuseppe Sacchi. Ieri come oggi, la storia si ripete: ma dopo 99 gare di Serie A, il possibile addio è dietro l’angolo. Ma prima c’è una qualificazione europea da conquistare, per portare in alto il club che l’ha lanciato nel calcio che conta. Poi ricomincerà il tormentone calciomercato; con Raiola pronto a sferrare di nuovo il proprio attacco.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

ROME, ITALY - JANUARY 14: The Webb Ellis Cup visits the Olympic Stadium, Rome as part of the Rugby World Cup Trophy Tour, delivered in partnership with Land Rover and DHL on January 14, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images for England Rugby 2015)

Rugby, Serie B: il calendario del Campionato 2018/19

La Commissione Organizzatrice Gare ha definito il calendario del Campionato Italiano di Serie B 2018/19 …

Elena Bertocchi

Europei Tuffi 2018: medaglia d’oro per Elena Bertocchi e Chiara Pellacani

Elena Bertocchi e Chiara Pellacani hanno vinto la medaglia d’oro nella finale del sincro femminile …

Bocce, foto Pixabay

Bocce: Coppa Italia di raffa, a Perugia il trionfo di Milano

I più grandi campioni italiani di bocce si sono dati appuntamento a Perugia, al bocciodromo …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi