Home / Ciclismo / Gilberto Simoni: “Giro d’Italia in Israele, inizio effervescente”
Gilberto Simoni
Gilberto Simoni

Gilberto Simoni: “Giro d’Italia in Israele, inizio effervescente”

Manca meno di un mese al via del Giro d’Italia 2018, che scatterà da Gerusalemme. L’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo ha organizzato una serata speciale a Milano per presentare le tre tappe che apriranno la corsa rosa. Presente all’evento anche Gilberto Simoni, che le ha già provate e ci ha detto la sua in merito.

Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo
Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo

L’intervista a Gilberto Simoni

“La decisione di partire da Israele ha un bel significato, anche legato a quanto fece Bartali per gli ebrei. E’ una grande opportunità per il Giro d’Italia che troverà grande visibilità fuori dai nostri confini. Un evento di questo tipo potrebbe dare un nuovo stile di vita ad un Paese in cui potrebbe spuntare qualche bicicletta in più. In generale, le partenze dall’estero danno sempre una certa adrenalina in più. Ci sarà grande entusiasmo. Sarà un inizio effervescente, con tante belle iniziative“.

Gilberto Simoni
Gilberto Simoni

I favoriti per il Giro d’Italia

Gilberto Simoni ha poi parlato in generale della corsa. “Il Giro è sempre il Giro. Quando tornerà in Italia rivedremo i soliti paesaggi e le solite strade. Scopriremo col passare delle tappe chi potrà vincerlo. I favoriti sono sempre quelli. Sicuramente Fabio Aru è quello che sente di più la corsa ma ci sarà un Chris Froome da battere. Piano piano potrebbero poi venire fuori anche altri pretendenti alla maglia rosa”.

Il caso Froome e gli italiani

Chiosa ancora sui big, partendo dal caso Froome. “Non è successo niente di che. Non vedo un grande problema anche se potrebbe essere un’occasione di cambiamento. Si potrebbe dire basta ai certificati. Se sei malato, non corri e basta. Io mi rivedo in Aru, è uno scalatore come ero io e ha grande grinta. Vincenzo Nibali ha un presente e un futuro nelle classiche. Ha vinto la Milano-Sanremo dimostrando grande coraggio e determinazione. La Classica di Primavera è sempre un terno al lotto ma per grandi corridori”.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Andrea Gussoni

Check Also

ROME, ITALY - JANUARY 14: The Webb Ellis Cup visits the Olympic Stadium, Rome as part of the Rugby World Cup Trophy Tour, delivered in partnership with Land Rover and DHL on January 14, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images for England Rugby 2015)

Rugby, Serie B: il calendario del Campionato 2018/19

La Commissione Organizzatrice Gare ha definito il calendario del Campionato Italiano di Serie B 2018/19 …

Elena Bertocchi

Europei Tuffi 2018: medaglia d’oro per Elena Bertocchi e Chiara Pellacani

Elena Bertocchi e Chiara Pellacani hanno vinto la medaglia d’oro nella finale del sincro femminile …

Bocce, foto Pixabay

Bocce: Coppa Italia di raffa, a Perugia il trionfo di Milano

I più grandi campioni italiani di bocce si sono dati appuntamento a Perugia, al bocciodromo …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi