Home / Ippica / Gran Premio Nazionale 2018, vince Zaccaria Bar
Gran Premio Nazionale 2018. Foto Dena – SNAITECH SPA.
Gran Premio Nazionale 2018. Foto Dena – SNAITECH SPA.

Gran Premio Nazionale 2018, vince Zaccaria Bar

Arrivo a sorpresa davanti ad un folto pubblico all’Ippodromo SNAI La Maura di Milano nel Gran Premio Nazionale 2018. Si è trattato di una prova di Gruppo 1 sui 2250 metri per cavalli di tre anni.

La Tris del Gran Premio Nazionale 2018

Ancora una volta, il doppio chilometro allungato della pista milanese ha fatto “vittime” illustri. Il risultato
della classica rende ancora più traballante la gerarchia in seno alla generazione 2015. Ne esce in una nuova
dimensione Zaccaria Bar. E’ un erede di Ready Cash che veste la giubba prestigiosa della scuderia
Incolinx dell’ingegnere Diego Romeo. Era difficile prevedere un suo successo, vista anche la collocazione al
12 di partenza. Il cavallo di Erik Bondo con Federico Esposito in sediolo è invece venuto nel finale a
piegare Zilath, altro soggetto trascuratissimo. Ze Doca al terzo posto (dopo avvio a dir poco infelice) a
completare una terna difficilmente pronosticabile. La Tris infatti ha pagato 16.000 euro.

La cronaca del Gran Premio Nazionale 2018

I favoriti sono mancati all’appello, in primis il più atteso di tutti, Zen Bi. Dopo essere andato al comando e aver
completato il primo chilometro in un tranquillo 1’15”8 sembrava in pieno controllo della situazione sul
penultimo rettilineo. Al mezzo giro finale però il cavallo di Gennaro Casillo ha perso brillantezza ed in retta
è stato superato da Zilath e da Zaccaria Bar per poi concludere al quarto posto davanti a Zabul Fi. Zarenne
Fas e Ziosauro Jet sono stati poco produttivi nella risalita all’esterno, Zlatan ha fatto meglio ma sull’ultima
curva non è venuto più avanti, mentre Zigolo de Buty ha sbagliato ai 400 finali dopo aver seguito il
battistrada.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Andrea Gussoni

Check Also

Stoner

Stoner, casco speciale per i 16 anni con Nolan

Nel 2002 Casey Stoner esordiva nel Motomondiale e, nello stesso anno, iniziava con Nolan un’emozionante …

Eravamo quasi in cielo, Gianfelice Facchetti ricorda la favola dimenticata del La Spezia Calcio

Una storia dimenticata, il campionato di calcio 1943-44. Vinto dal La Spezia Calcio, squadra dell’omonima città. …

Ivano Bordon, due mondiali vinti. Unico calciatore vivente a detenere il record

Un nome che rappresenta l’orgoglio dell’Italia calcistica. Ivano Bordon, per dodici anni è stato indimenticato …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi