Home / Calcio / Pagare per giocare a calcio: “Ancora oltre la linea”, il libro-denuncia di Luca Vargiu
pagare per giocare a calcio

Pagare per giocare a calcio: “Ancora oltre la linea”, il libro-denuncia di Luca Vargiu

Siamo abituati a pensare al calcio solo come a un ambiente in cui dominano interessi milionari. In realtà, c’è anche chi è costretto a dover convivere con numerose difficoltà pur di poter soddisfare appieno la propria passione. A mettere in luce i problemi che coinvolgono soprattutto i settori giovanili e i dilettanti è Luca Vargiu, dirigente e agente Fifa che ha da poco pubblicato il suo secondo libro dal titolo “Ancora oltre la linea. Il viaggio nell’inferno del calcio giovanile continua”. L’opera è il seguito di “Oltre la linea – Viaggio nell’inferno del settore giovanile” uscito due anni fa. Una conferma di come i problemi siano tutt’altro che risolti.

Pagare per giocare a calcio: situazioni ambigue e personaggi poco trasparenti

Nel suo primo libro Vargiu aveva raccontato di numerosi giovani costretti a pagare pur di realizzare il sogno di giocare a calcio. Il problema è tutt’altro che sconosciuto ai piani alti, ma nessuno si è mai mosso per rivolverlo in maniera tangibile.

Nonostante il passare del tempo, la situazione continua a essere preoccupante. L’autore ci ha così raccontato quanto ha scoperto nella ricerca compiuta per realizzare l’opera: “La mia esperienza da agente di calciatori prima, e di dirigente sportivo poi mi ha portato a conoscere piuttosto bene il calcio cosiddetto – e pure erroneamente – minore, quello giovanile, quello femminile e il mondo dei dilettanti. Ho conosciuto personaggi ambigui, dirigenti disonesti, allenatori incapaci, genitori invadenti e disposti a qualsiasi cosa pur di far arrivare il figlio (o la figlia) davanti agli altri. Ho visto una Federazione poco presente e distratta nell’affrontare certi argomenti“.

La decisione di scrivere il libro nasce proprio da quanto Vargiu ha scoperto nel corso della sua atiività. Il calcio, a qualunque livello, deve essere una passione cristallina e trasparente.

Pagare per giocare: nessuna soluzione in arrivo

A gettare sconforto in chi ha una passione indissolubile per il mondo del pallone è proprio la mancanza di un intervento tempestivo da parte dei dirigenti.

Il problema di chi paga per giocare non è l’unico. I giovani giocatori finiscono quasi per essere coinvolti in un “ricatto” da parte delle proprie società di appartenenza. Come può accadere? Tutto dipende dal cosiddetto “vincolo sportivo“, un problema di cui Vargiu aveva già parlato nel suo precedente libro. “Sul primo tema vedo solo mettersi una mano sugli occhi e far finta che non sia vero. Sul secondo sono anni che sento parole ma nulla poi è stato fatto. Per rifondare il mondo del calcio serve un progetto a lungo termine, investimenti sui settori giovanili ma anche una pulizia tra le persone che gestiscono questo mondo. Senza professionalità e competenza – a tutti i livelli – non possiamo ripartire nel modo giusto” – ha sottolineato Vargiu.

Chi sceglierà di approfondire la tematica e acquistare il libro potrà anche dare un contributo a scopo benefico. Il ricavato raccolto è infatti destinato alla Onlus di Genova “Un cuore grande così”. L’associazione si occupa di acquistare abbonamenti del Genoa CFC da donare a centri che si occupano di ragazzi e ragazze, uomini e donne con disabilità permettendo loro di godersi una gara allo stadio.

 

 

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Ilaria Macchi

Check Also

Aspria Charity Football Ladies

Aspria Charity Football Ladies, le WAGS in campo

Il grande sport è stato protagonista all’Harbour Club in occasione dell’Aspria Charity Football Ladies. Lunedì …

Premio Gentleman 2018

Premio Gentleman 2018, l’elenco dei candidati

Luci sul Premio Gentleman 2018. La XXIII edizione è già pronta nuovamente a scendere in …

Partita di addio di Pirlo

Partita di addio di Pirlo, svelati portieri e difensori

Manca ormai meno di un mese alla partita di addio di Pirlo. La Notte del …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi