Gabriele Detti

Matt, marchio leader in Italia che propone in grande distribuzione integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti e cosmetici, martedì ha presentato “Matt Sport, Il Tuo Personal Trainer”. Lo store Matt di Largo Zandonai 3 a Milano si è trasformato in un vero tempio dello sport, per presentare la nuova linea. Insieme ai nuovi prodotti, protagonista indiscusso della giornata, è stato Gabriele Detti, testimonial del neonato brand. Il campione del mondo 2017, campione d’Europa 2016 e bronzo olimpico 2016 ha incontrato fan, clienti e curiosi. A margine dell’evento, MilanoSportiva lo ha intervistato per capire soprattutto come sta.

L’intervista a Gabriele Detti

Le condizioni della spalla di Gabriele Detti, infortunatosi durante gli Assoluti di Riccione, hanno fatto preoccupare un po’ tutti. “Sto benino, sono in lenta ripresa, piano piano se ne esce. Sembrava una cosa da niente ma si è trasformata in una cosa più pesantuccia. Fa parte del gioco. Tutto questo cambia i piani, non riesco a nuotare come so. Sono un po’ dubbioso in vista degli Europei di Glasgow ma prima di prendere qualsiasi decisione voglio avere chiara la situazione al 100%. Non mi piacerebbe partecipare e fare una brutta figura. Quando il quadro clinico sarà chiaro vedrò, senza rimorsi e rimpianti”.

Il futuro

“Mi sarebbe piaciuto continuare sulla falsariga di Olimpiadi e Mondiali. Al massimo succederà l’anno prossimo e soprattutto quello dopo. La rivalità con Paltrinieri? Non c’è solo lui, quando scendo in vasca penso anche agli altri. Se lo batto ma arrivo settimo non sono certo contento. Dopo Rio non è cambiato nulla, io lavoro come sempre. C’è solo il tassello in più degli 800 per i prossimi Giochi ma non sacrifico niente”, ha concluso Detti, felice di essere stato scelto come testimonial da Matt. “Fa piacere, per attirare l’interesse delle aziende bisogna andare forte in acqua ma è bello poter pensare anche ad altro oltre al nuoto”.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Gabriele Detti: “Sono in lenta ripresa. Europei? Vedremo””

Comments are closed.