Gregorio Paltrinieri

Evento in grande stile martedì sulla splendida terrazza dell’Hotel Viu di Milano. La Gazzetta dello Sport e Arena hanno presentato la nuova collezione Sport Addicted Beachwear, per gli amanti dello sport. Ospiti della serata, Gabriele Detti, Gregorio Paltrinieri e altri grandi campioni del mondo dello sport. Proprio Paltrinieri, a bordo della piscina presente sul tetto dell’alberto, ha parlato ai microfoni di Milano Sportiva.

L’intervista a Gregorio Paltrinieri

Gregorio Paltrinieri, campione olimpico e mondiale dei 1500 stile libero, è reduce da un periodo di allenamento in Australia. “E’ stata una bella esperienza, mi sono divertito. Serviva staccare un po’ dalla routine quotidiana, dalle solite cose che facevo a Ostia. In questi anni si erano rivelate molto proficue ma avevo voglia di cambiare per un po’. Questa era la stagione perfetta per farlo. Da settembre a marzo ho nuotato tanto con programmi diversi”.

In mare e in piscina

Paltrinieri sta programmando il suo futuro anche nelle acque libere. “Nuotare in mare mi è sempre piaciuto, fin da piccolo. Ho sempre tenuto aperto questo spiraglio. Arrivare a Tokyo con entrambe le specialità è una cosa che mi attira di più. Ci proverò, da settembre farò sempre più gare in mare. Agli Europei di Glasgow era impensabile farlo con l’acqua così fredda. Lì mi concentrerò in piscina su 1500 e 800, che saranno anche nel programma olimpico. Avere più di una gara è sicuramente meglio. Sia a Rio che a Londra avevo un po’ subito il fatto di dover fare tutto bene in una sola prova”.

Le condizioni di Detti

Il suo grande amico rivale Gabriele Detti è attualmente fermo ai box. “Non è stato benissimo quest’anno. Ha fatto qualche gara perchè riesce a fare qualcosa di buono anche senza allenarsi al massimo. E’ chiaro che ora sta perdendo un po’ di allenamenti. Speriamo che possa venire a Glasgow, sembra in recupero“.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it