Home / Calcio / Aspria Charity Football Ladies, le WAGS in campo
Aspria Charity Football Ladies
Aspria Charity Football Ladies

Aspria Charity Football Ladies, le WAGS in campo

Il grande sport è stato protagonista all’Harbour Club in occasione dell’Aspria Charity Football Ladies. Lunedì è andata in scena una partita di calcio a scopo benefico a sostegno della Fondazione Marta Cappelli. Le WAGS – mogli e fidanzate dei calciatori interisti – hanno sfidato Cristiana Capotondi & Friends sul nuovo campo da calcetto del Club. Tra le protagoniste: Rocio Rodriguez (Borja Valero), Luciana Rodriguez (Eder), Zoja Trobec (Handanovic), Luisina (Matìas Vecino), il maestro di calcio del Club William Nava e il campione dell’Inter Borja Valero che ha dato il calcio d’inizio.

Aspria Charity Football Ladies
Aspria Charity Football Ladies

L’intervista a Rocio Rodriguez

Proprio la moglie di Borja Valero è stata tra le migliori in campo. “Ho sempre giocato, fin da piccola. Quando ho conosciuto mia marito facevo calcio a 5 e lui veniva a vedermi. Sono passati tanti anni ma è sempre bello e motivante scendere in campo davanti a chi ti vuole bene. Tutte le ragazze dell’Inter e anche altre che frequentano questo Club hanno voluto partecipare. Ci siamo divertite e abbiamo fatto del bene, aiutando la fondazione Marta Cappelli. Tutti sono stati molto disponibili, anche i nostri compagni nel donare magliette e guantoni. Ora siamo tutte gasate e vedrete che faremo altre partite”.

Aspria Charity Football Ladies
Aspria Charity Football Ladies

L’intervista a Cristiana Capotondi

La vittoria però è andata all’altra formazione, capitanata da una agguerritissima Cristiana Capotondi. “Non giocavo da sei mesi, ho preso due pestoni ma in generale il calcio mi è sempre piaciuto. E’ una metafora della vita. La cosa a cui tenevamo di più però era portare avanti lo scopo benefico di questo evento che avesse a che fare con le donne. Secondo me faremo altre partite di questo tipo, ha senso farlo per divertirsi e perchè si trovano sempre delle cause valide da sostenere”.

Aspria Charity Football Ladies
Aspria Charity Football Ladies

La Fondazione Marta Cappelli

La Fondazione Marta Cappelli, attiva principalmente a Firenze, è nata in memoria della piccola Marta, scomparsa nel 2005, allo scopo di assistere le famiglie dei bambini ricoverati. Migliorare la qualità del loro soggiorno all’interno o all’esterno delle strutture sanitarie è l’intento della Fondazione, che si fa carico delle spese che le famiglie si trovano a dover affrontare durante il periodo di degenza dei bambini.

Non solo Aspria Charity Football Ladies

La giornata si è conclusa con il Pool Season Party, organizzato in occasione dell’apertura della stagione estiva, che ha animato la serata a bordo piscina con dj-set e musica anni ’80 e ’90. Aspria Harbour Club si conferma ancora una volta Family Club per eccellenza, sempre attento ai bisogni delle famiglie e dei bambini. “L’impegno solidale del nostro Club rappresenta una mission costante che si sviluppa in diversi progetti. L’Aspria Charity Football Ladies simboleggia questa volontà, condivisa anche dai nostri soci che per l’occasione hanno partecipato con energia e con la voglia di comunicare, attraverso lo sport, la speranza e l’opportunità di aiutare qualcuno e fare la differenza”, l parole di Roberta Minardi, General Manager di Aspria Harbour Club.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Andrea Gussoni

Check Also

Stoner

Stoner, casco speciale per i 16 anni con Nolan

Nel 2002 Casey Stoner esordiva nel Motomondiale e, nello stesso anno, iniziava con Nolan un’emozionante …

Eravamo quasi in cielo, Gianfelice Facchetti ricorda la favola dimenticata del La Spezia Calcio

Una storia dimenticata, il campionato di calcio 1943-44. Vinto dal La Spezia Calcio, squadra dell’omonima città. …

Ivano Bordon, due mondiali vinti. Unico calciatore vivente a detenere il record

Un nome che rappresenta l’orgoglio dell’Italia calcistica. Ivano Bordon, per dodici anni è stato indimenticato …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi