Alberto Contador

Grande successo per l’8° Convegno del Centro Ricerche Mapei Sport, svoltosi sabato mattina al Centro Congressi Malpensa Fiere di Busto Arsizio (Va). Presenti oltre 300 studenti ed appassionati di sport a 360°. Il convegno si è concluso con l’attesa tavola rotonda intitolata “Tradizioni, culture e metodi di allenamento: ogni paese è diverso, qual’è il modello vincente?” a cui ha partecipato l’amministratore unico di Mapei Spa Giorgio Squinzi insieme a nomi di spicco come il campione di ciclismo Alberto Contador.

L’intervista ad Alberto Contador

Alberto Contador ha parlato ai microfoni di MilanoSportiva al termine dei lavori. “E’ un onore essere qui con grandissimi professionisti dello sport, di tante discipline differenti. Sono felice anche di aver visitato il centro Mapei, che ha fatto la storia del mondo del ciclismo. Sono felice di poter lavorare con loro. Mi fa un po’ ridere essere chiamato presidente, anche se in effetti ora lo sono. Mi piacerebbe comunque correre ancora. Mi alleno tre o quattro volte alla settimana e il corpo risponde bene. E’ giusto però che ora io rimanga in secondo piano”.

Il Giro d’Italia

Inevitabile parlare con Alberto Contador del Giro d’Italia che si sta per concludere con l’epica conquista della maglia rosa da parte di Chris Froome. “E’ stata la corsa delle sorprese. L’ho seguita tutta e ogni giorno è cambiata la classifica. Sembrava tutto deciso e invece poi spuntava un nuovo padrone. La vittoria di venerdì di Froome mi ha fatto riflettere. E’ un modo di correre che mi piace. Negli ultimi anni si è spesso aspettato gli ultimi chilometri per attaccare. Questo risultato potrebbe cambiare il ciclismo portando gli scalatori ad attaccare prima, senza fare troppi calcoli”.

Gli altri ospiti

Non solo Contador: al Convegno Mapei Sport hanno partecipato anche Ivan Basso, re della corsa rosa nel 2006 e 2010. Il capitano del Sassuolo Calcio Francesco Magnanelli, che con la propria squadra ha effettuato un percorso che lo ha portato dalla Serie C2 alla Serie A con la storica qualificazione per l’Europa League raggiunta nel 2016. Il capo allenatore della Pallacanestro Reggiana negli ultimi 8 anni Max Menetti, che dopo aver colto con i propri ragazzi importanti traguardi a livello nazionale in questa stagione ha centrato la prestigiosa semifinale di EuroCup. Infine, il promettente Matteo Moschetti, tra i corridori più vincenti della stagione, che sta crescendo nel vivaio della Polartec Kometa e l’anno prossimo spiccherà il volo nella massima categoria con la maglia della Trek Segafredo.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Alberto Contador: “Convegno Mapei Sport, un onore””

Comments are closed.