Patrini Malnate (foto tratta da http://www.aibxc.it/public/files/PHB_8038.jpg)

I Patrini Malnate si sono laureano Campioni d’Italia di baseball per ciechi per il terzo anno consecutivo battendo in finale, domenica 15 luglio presso il Campo Leoni di via Bottonelli 70 a Bologna, i Lampi Milano per 7 a 1. Il giorno prima si erano svolte, sempre a Bologna, le semifinali con i seguenti risultati: Roma AllBlinds – I Patrini Malnate 1 a 9, Leonessa Bxc – Lampi Milano 5 a 13.

Lampi Milano, sconfitta con onore

E’ stata Melissa Milani, presidentessa CIP regionale, a porgere la prima palla della finale al primo battitore dei Patrini, Marco Case. Nella tradizione del Baseball si è sempre detto che gli attacchi vincono le partite ma che le difese vincono i campionati e questa verità è stata confermata anche nel campionato bxc 2018: I Patrini Malnate ed i Lampi Milano che hanno giocato ieri la finale sono risultate in effetti le migliori difese dell’anno. Gli atleti di Chiesa, che pur vincendo il sorteggio hanno preferito iniziare in attacco,  cominciavano segnando subito 3 punti nelle loro prime due riprese e facendo temere una partita a senso unico fin dall’inizio. I Lampi invece, ben registrati da coach Molon, rinserravano le maglie della difesa contenendo i battitori avversari e, mantenendo la gara chiusa, tentavano di contrattaccare con i propri battitori per raggiungere i Malnatesi.

Baseball per ciechi, fine di una grande stagione

Ma qui entrava in campo perentoriamente la difesa dei Patrini che, con un Casale veramente mai visto prima, iniziava un vero “one man show” riuscendo per la prima volta, nella ultra ventennale storia dell’AIBXC, ad effettuare 22 assistenze sui 27 eleminati necessari nella partita. L’abilità difensiva del Malnate ha determinato il numero esiguo di valide dei Milanesi rispetto alle loro “legnate”, vedendo almeno 2 battute di Dieng destinate sicuramente a terminare in fuoricampo fermate in qualche modo dagli abili difensori del presidente Zin. I Patrini quindi hanno meritato la vittoria del campionato 2018 con una condotta esemplare non solo nella gara più importante dell’anno ma offrendo nel corso di tutto il campionato delle prestazioni di alto livello contro tutti gli avversari. I migliori per loro oltre al citato Casale (4 su 8 con 2 pbc) sono stati Case (3 su 9) e Virgili (2 su 8 e 2 pbc). Per i Lampi su tutti Dieng (5 su 7 e 2 a.) mentre per una ottima prestazione difensiva da citare Vasquez con 8 assistenze seguito da Allegretta e Comi entrambi con 4.

Luca Talotta
luca.talotta@gmail.com
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.