Ivan Zaytsev

Giornata all’Hub DHL dell’Aeroporto di Milano Malpensa per Ivan Zaytsev e tutti gli altri Azzurri delle Nazionali di pallavolo maschile e femminile. Nel percorso di avvicinamento al Mondiale, le due squadre iniziano a prendere forma. Da qui in poi, dopo gli ultimi ritiri, saranno svelati i nomi ufficiali di chi rappresenterà l’Italia ai Mondiali. DHL Express Italy, Main Sponsor delle Nazionali di Pallavolo, e la Federazione Italiana Pallavolo continuano a fare gioco di squadra e rafforzano una sinergia fondata sulla condivisione di una lunga esperienza di successi ed un bagaglio di valori che ha permesso ad entrambe di distinguersi come eccellenze nel proprio ambito.

Ivan Zaytsev
Ivan Zaytsev

Le parole di Ivan Zaytsev

A margine dell’evento, Milano Sportiva ha intervistato in esclusiva proprio Ivan Zaytsev, fresco di trasferimento da Perugia a Modena. “E’ un’estate importante, tornerò al mio vecchio ruolo di opposto dopo due stagioni da schiacciatore. Con la Nazionale abbiamo una bella opportunità, ci godremo un Mondiale in casa, tra le nostre mura e la nostra gente. L’ambiente è carico ma tranquillo, abbiamo voglia di lavorare. Abbiamo un po’ di tempo da sfruttare per farlo e raggiungere la condizione ottimale. Ultimamente le prestazioni sono state un po’ altalenanti, per tanti fattori che non sto qui ad elencare ma tra un mese e mezzo questi sbalzi verranno eliminati”.

Ivan Zaytsev
Ivan Zaytsev

L’Italia e il Mondiale

Il sogno degli Azzurri è la finale di Torino. “Se faremo il salto di qualità potremo cominciare a sognare in grande. Il titolo iridato? Come nell’estate delle Olimpiade l’obiettivo è andare lì senza pressioni o pensieri legati al domani. Dovremo affrontare partita dopo partita. Tutti quanti ovviamente speriamo di esserci il 30 settembre in campo nel match che deciderà chi sarà campione. Consciamente o inconsciamente la testa di tutti è a quel giorno”.

Ivan Zaytsev
Ivan Zaytsev

Ivan Zaytsev a Modena

Poi per Ivan Zaytsev sarà il momento di iniziare la nuova avventura a Modena. “E’ stata una scelta di cuore, per una città che vive di pallavolo. E’ una sfida in più, a me le cose semplici non piacciono. Perugia squadra da battere da ex? Loro e la Lube sono imbattibili… (ride). Non sono scaramantico ma si sono rinforzate, vedremo come troveranno gli equilibri”.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it