hotarek marchei

E’ giunta al capolinea la storia (sportiva) della coppia di pattinaggio di figura composta da Valentina Marchei e Ondrej Hotarek. Dopo quattro stagioni ad altissimo livello, i due hanno deciso di prendere strade diverse.

Valentina Marchei e Ondrej Hotarek alle Olimpiadi

Il culmine della loro collaborazione è stato l’Olimpiade di PyeongChang 2018. In Corea è arrivato il personal best nella gara a squadre, ritoccato poi nella prova nella gara delle coppie. Programma corto e lungo praticamente perfetti, cosa che è valsa il sesto posto. Ai Mondiali di Milano non è poi andata altrettanto bene, prima di un periodo sabbatico. 

L’annuncio su Instagram

L’annuncio è arrivato tramite il profilo Instagram di Valentina Marchei. “Il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni, scriveva Eleanor Roosevelt. Ormai anche chi non mi conosce sa quanto sono sognatrice, quanto mi piace credere nella magia delle nuove sfide, ma anche e soprattutto quanto amo volteggiare sul ghiaccio. Negli ultimi tre anni con Ondrej Hotarek ho avuto la possibilità di vivere il vero “alto livello”, di vivere il pattinaggio come piaceva a me, sudando ma divertendomi. Anche se sono stati anni di duro lavoro ci hanno portato gratificazioni particolarmente significative e ci hanno fatto conquistare l’affetto di tutti voi fans, sempre più numerosi. La mia passione per le due lame, però, non si è ancora sopita e sento di avere ancora “fame”. Fame di divertirmi, di spingermi oltre, di vincere… Ora però Ondrej ed io abbiamo deciso di prendere due strade diverse per il nostro prossimo futuro”.

Non è un addio

Valentina Marchei ha anche precisato che per lei non si tratta di un addio: “Io vorrei rincorrere un’altra Olimpiade e vado quindi avanti a pattinare quotidianamente, con l’impegno solito, per presentarmi tirata a lucido all’inizio della prossima stagione agonistica. Tra un anno, infatti, tutto potrebbe cambiare. Nel frattempo le luci della ribalta non si spengono e, infatti, sentirete ancora parlare di me… Stay tuned!”

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it