Caronnese, prima sconfitta casalinga dle 2014
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Prima domenica casalinga del 2014 per la Caronnese di Mister Zaffaroni che ospita il Chiavari Calcio Caperana. Agli ordini del Signor Moraglia di Verona la partita inizia sotto un tiepido sole primaverile.

foto da caronnese.it
foto da caronnese.it

Dopo alcuni batti e ribatti da un’area all’altra il match si accende al 10′ con un preciso cross di Sansonetti per Ferre’ che aggancia a pochi metri dalla porta: provvidenziale l’intervento di un difensore avversario che mette in angolo. Al 21′ Moretti pesca al volo una punizione di Guidetti e con una mezza rovesciata manda alto sopra la traversa. Al 24′ il Chiavari si fa vedere dalle parti di Di Graci complice un bel cross di Cardini dalla destra per Baudinelli che di testa fa la barba alla traversa. Al 38′ gli ospiti passano in vantaggio: protagonista e’ Baudinelli che prima calcia una punizione centrale dal limite dell’area e poi, sulla respinta, riprende palla e calcia preciso a fil di palo: 0-1. Allo scadere del primo tempo, al 46′, il Chiavari raddoppia con un’azione veloce in contropiede che vede Cardini crossare per Dolce che realizza: 0-2.

Inizia la ripresa con una Caronnese volonterosa: subito i rossoblu partono veloci e Moretti gonfia la rete ma in fuorigioco. All’11’ risponde Baudinelli che imbecca in pieno il palo. Al 25′ il neo entrato Corno viene atterrato in area e per il direttore di gara e’ un chiaro fallo da rigore: dagli undici metri lo stesso Corno s’incarica del tiro e freddamente insacca: 1-2. Al 41′ Moretti spiazza la retroguardia avversaria ed effettua un prezioso assist per Corno che dalla corta distanza costringe l’estremo difensore avversario alla respinta sul palo. Due minuti più tardi ancora Corno e’ pericoloso con una girata aerea sopra la traversa. Il risultato però non cambia e la Caronnese incassa la prima sconfitta casalinga del campionato.

Fabrizio Volontè

Statistiche: Francesco Siriu

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi