Hockey Milano Rossoblu, multa e super amichevole KHL
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Giudice sportivo non fa sconti all’Hockey Milano Rossoblu e ha inflitto mille euro di multa, più duecento di spese procedurali, per l’ennesimo, a questo punto, inconveniente alla pista di gioco (guasto ad una balaustra dell’Agorà) che ha causato il rinvio della partita contro Asiago.  Per un guaio simile, che aveva comportato un forte ritardo contro il Valpellice il 23 dicembre scorso, il club milanese si era già visto infliggere settecento euro, quindi piove sul bagnato da questo punto di vista.

Guai a parte, il Presidente dei rossoblu, Ico Migliore, ed il Vice Presidente, Tiziano Terragni, sono stati ospiti all’ All-Star Game della lega europea della KHL che si è tenuto nello scorso fine settimana a Bratislava. Proprio in questa occasione si sono incontrati con il Presidente della stessa lega, Alexander Medvedev e con il Vicepresidente Ilya Kochevrin: nell’incontro si è pianificata una interessante possibile continuazione del progetto di partnership Hockey Milano-K.H.L., il cui logo da tre anni compare già sulle maglie da gioco del Milano-rossoblu.

Il Presidente Ico Migliore e Vyacheslav Anisin, ex stella dell'hockey russo e del Milano Saima (foto da hockeymilano.it)
Il Presidente Ico Migliore e Vyacheslav Anisin, ex stella dell’hockey russo e del Milano Saima (foto da hockeymilano.it)

Inoltre, in occasione della pausa Olimpica della KHL e della pausa del campionato dell’Elite A italiana (1-13 febbraio), l’Hockey Milano Rossoblu disputerà una prestigiosa amichevole contro la compagine dell’Avtomobilist Ekaterinburg che occupa il sesto posto della East conference della Kontinental Hockey League. La gara sarà giocata il prossimo 10 febbraio sulla pista svizzera di Leukerbad nel canton Vallese.

In campionato, l’Hockey Milano stasera sarà impegnato a Collalbo per sfidare il Renon (ore 19).

 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi