Lega Pro: il Renate c’è, sbancata Cuneo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Una grande aggressività, dalla difesa all’attacco, una prestazione sopra le righe con una sola squadra in campo. La rocciosa retroguardia nerazzurra guidata dal capitano goleador è riuscita ad arginare il Cuneo ed a farsi trovare pronta sulle numerose sventagliate in direzione di Omar Torri. Il terreno di gioco dello Stadio “Paschiero” si presenta in discrete condizioni considerando la copiosa pioggia caduta negli ultimi giorni sulla Provincia Granda. Dopo tre minuti di gioco sono i padroni di casa ad essere subito pericolosi. Calcio d’angolo teso di Ruggeri e colpo di testa di Torri di poco a lato. Al quarto d’ora rispondono i nerazzurri con Chimenti su punizione. Battuta bassa con respinta della barriera e sfera che arriva a Gualdi, impreciso però nella conclusione a rete. Al 18’, cross di Adobati per l’inserimento di Castellani che in scivolata spedisce la palla sopra la traversa. Al 27’ è invece Morotti che ci prova dalla distanza senza fortuna. Alla mezzora sono i padroni di casa a farsi rivedere in avanti. Traversone di Donida, sponda di Torri per Palazzolo che perde il tempo giusto per concludere con la palla che finisce sul fondo. A due minuti dal termine della prima frazione, ecco il vantaggio dei brianzoli. Calcio d’angolo di Scaccabarozzi e colpo di testa di capitan Gavazzi che in torsione sul primo palo insacca in rete.

foto da facebook.com/acrenatecalcio
foto da facebook.com/acrenatecalcio

Prima del riposo però ci pensa Cincilla a mantenere il gol di vantaggio con una grande parata sul cross di Hamlili, reso insidioso dal rimbalzo sul terreno di gioco scivoloso. La ripresa si apre con le pantere ancora sugli scudi. Filtrante di Scaccabarozzi per il taglio di Spampatti. L’ariete di Gorno conclude con un diagonale velenoso sul quale Anacoura ci mette una pezza deviando in corner. Cinque minuti più tardi, Antonelli mette in mezzo per Torri che controlla spalle alla porta ed in rovesciata impegna Cincilla. Il portiere nerazzurro, alla prima da titolare, si dimostra sempre attento sventando ogni pericolo. Il centravanti biancorosso tenta in altre due occasioni di finalizzare altrettante sventagliate dirette a lui ma manca di precisione. Al 23’ ecco che si materializza il meritato doppio vantaggio. Palla rubata con caparbietà da Gualdi e preciso lancio che termina dritto sui piedi di Castellani. L’attaccante toscano si esibisce in un grande controllo a seguire, dribbling saltando il diretto difensore e tocco vincente per battere Anacoura in uscita. Bel gol e partita in discesa.

Il Cuneo cerca l’assalto finale senza creare troppi grattacapi agli uomini di Boldini. L’unico brivido arriva dal solito Torri che riesce a toccare una punizione di Falasca. Cincilla compie un grande intervento allontanando la sfera.

(Fonte A.C. Renate Davide Guglielmetti, Addetto Stampa)

Cuneo-Renate 0 – 2

Cuneo: Anacoura; Antonelli (dal 27’st Corsetti), Cristini. A, Rinaldi; Donida, Camillucci (dal 11’st Falasca), Hamlili (dal 1’st Gomez), Palazzolo, Ruggeri; Cristini. M, Torri.
A disposizione: Gagliardini, Carfora, Gonzi, Maimone. All: Ferraris

Renate: Cincilla; Adobati, Gavazzi, Riva, Morotti; Gualdi, Malgrati (dal 30’st Baldo), Chimenti; Castellani (dal 35’st Florian), Spampatti (dal 18’st Maccabiti), Scaccabarozzi.
A disposizione: Mainini, Bonfanti, Adorni, Teggi. All: Boldini

Reti: 43’pt Gavazzi (R), 23’st Castellani (R)

Ammoniti: Donida (C); Malgrati, Chimenti, Cincilla (R)
Espulsi: nessuno

Angoli: 5 a 2 per il Cuneo

Arbitro: Sig. Carmine Di Ruberto di Nocera coadiuvato dai Sigg. Mercante di Agrigento e Lombardi di Brescia

Recupero: 1’ + 4’

Spettatori: 500 circa

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi