Ti piace questo articolo? Condividilo!

La capolista Castel Carugate contro il fanalino di coda Savona, un incontro senza alcun pathos, non potendo più incidere su di una classifica già stabilita per entrambe le formazioni. Savona si presenta al Palazzetto di Pessano in formazione rimaneggiata, senza Flandi e Giacchè, mentre per Carugate turno di riposo a Mazzoleni, in favore di Cerizza, ’98 di 185cm prodotto del vivaio carugatese.

Castel è in partita e non regala niente. Il 23-4 del primo quarto già definisce i contorni del match. Coach Mazzetto vuole la dodicesima vittoria, e Savona non ha molto più da chiedere a questa prima fase di campionato. Anche nella seconda frazione, dopo un generoso giro di sostituzioni per entrambe le squadre, il trend dell’incontro non cambia. In campo anche Sabrina Cerizza, 15 enne che mette a segno il suo primo punto in un campionato nazionale ( e ben 9 rimbalzi poi sul totale) e Clelia Morosini, ’94 di 187cm scuola Geas, reduce da un lungo infortunio, che sigilla la sua presenza con 4 punti e 5 rimbalzi. Molti contropiedi, assist spettacolari, e novità gradita al palazzetto di Pessano, il gruppo di cheerleaders “Glitter” di Cernusco sul Naviglio che si sono esibite durante i time out e le pause dell’incontro.

Alla fine, un buon allenamento, con il pubblico carugatese rilassato senza mai un dubbio sul risultato finale. I trenta e più punti di scarto sono solo un dettaglio, in effetti Savona non è mai entrata in partita mentre Castel è rimasta concentrata e determinata per portare a casa i due punti. 10 atlete a referto, 10 atlete a segno, la panchina lunga paga sempre, ma ancor di più la difesa, la migliore del campionato su tutte le 32 squadre della A3 in Italia. Sabato si chiude la prima fase con la trasferta di Novara, che con la vittoria di Albino a Moncalieri perde ogni speranza di accedere alla Pool Promozione.

Sarà un’altra passerella in attesa del calendario della Pool Promozione, che ci vedrà affrontare Alpo Villafranca, Castel S. Pietro (Bo), Pordenone e Sarcedo (Vi), mentre le altre tre, ovvero Costa, Albino e Lavagna non le incontreremo più, se non eventualmente ai playoff, portandoci in seconda fase i risultati già acquisiti. Nella foto a sx Sabrina Cerizza, a dx Clelia Morosini Addetto Stampa Castel Carugate.

 

Castel Carugate – Tank Cleaning Savona 59-23 (23-4 / 35-10 / 46-18 )

Carugate : Schieppati 8, Cagner 10, Giunzioni 9, Robustelli 6, Bonomi 2, Cerizza 1, Morosini 4, Colombo 4, Minervino
5, Viganò 10 All.re Mazzetto
Savona : Scardaci 3, Bianchino, Corso, D’Ambrosio 2, Tesserin C, Martini, De Mattei 6, Tesserin AM, Mandelli 12
All.re Pollari

Addetto Stampa Castel Carugate

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi