Nella ‘Giornata della Memoria’, Federisco Buffa racconta Arpad Weisz su Sky Sport
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Lunedì 27 gennaio, alle 19 e a mezzanotte su Sky Sport 1 HD, in occasione della “Giornata della Memoria” dedicata alla commemorazione delle vittime del nazismo, Sky Sport manderà in onda una nuova versione del programma “Federico Buffa racconta Arpad Weisz”.

Árpád Weisz, calciatore e allenatore di calcio ungherese (Foto dal web)
Árpád Weisz, calciatore e allenatore di calcio ungherese (Foto dal web)

Si tratta del racconto della storia del grande allenatore di Inter e Bologna deportato a ucciso ad Auschwitz nel gennaio del 1944, una originale e toccante rilettura dello storyteller di Sky Sport, che trae origine dal libro “Arpad Weisz, dallo Scudetto ad Auschwitz”, scritto da Matteo Marani, direttore del Guerin Sportivo. Marani ha riscoperto una storia dimenticata nel tempo, con una grande opera di giornalismo investigativo: “Sono orgoglioso di come SkySport abbia esaltato la storia di Arpad Weisz. Successivamente alla messa in onda del programma, ho ricevuto tantissime richieste da parte di insegnanti che mi hanno invitato a raccontare la vita di Weisz come simbolo dell’orrore della Shoah. Mi sembra questo il risultato migliore che potevamo ottenere: tenere viva la memoria, non solo il 27 gennaio”.

La Comunità Ebraica di Milano e la Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea consegnerà una targa di ringraziamento a Matteo Marani, Federico Buffa e a Sky Sport il prossimo 2 febbraio, all’Arena Civica di Milano, nell’ambito delle iniziative della “Giornata della Memoria”. Questa la motivazione del riconoscimento: “Si ringrazia Sky Sport per l’impegno dimostrato nel tener vivo il ricordo di Árpád Weisz, allenatore pluridecorato ucciso ad Auschwitz, e con lui di tutte le vittime della Shoah attraverso la realizzazione e la donazione alla Fondazione del documentario Federico Buffa racconta Árpád Weisz”.

Il programma sarà disponibile anche su Sky On Demand e su Sky Go.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi