Serie C nazionale, Canottieri Milano troppo forte per l’NC Monza
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Riparte il girone lombardo-piemontese della Serie C nazionale. Quest’anno ospite d’eccezione la ligure Aragno.

Foto da nuotoclubmonza.com
Foto da nuotoclubmonza.com

L’esordio del Nc Monza è subito ostico. Il match vede i ragazzi di Tisot alle prese con la Canottieri Milano che, seconda nello scorso campionato, parte tra le favorite. La partita dei biancorossi non dura molto: a metà gara si trovano già sotto di sei reti nel 7-1 parziale. L’unico sussulto monzese nello stallo difensivo che li ha portati a causare due rigori e ha subire tre gol in inferiorità numerica, è di Barzon che sigla il momentaneo 3-1.

Nella seconda parte del match i biancorossi salvano parzialmente la faccia, giocando alla pari con i milanesi che ormai non forzano i ritmi e gestiscono la partita. Nella terza frazione Contardi, all’esordio ufficiale realizza su uomo in più la rete del 2 a 7, mentre nell’ultimo quarto sono Orsenigo e Montrasio su ottime iniziative personali a realizzare le reti del 3-10 e del 4-11 finale. Sconfitta pesante per i monzesi che Sabato 1/2 inaugureranno lo stadio di casa contro il Varese, uscito vincitore di una rete dalla partita contro Vigevano N.

Canottieri Milano – Nc Monza: 11-4 (Parziali: 3-0, 4-1, 1-1, 3-2)
Canottieri Milano: Di Peso, Di Stefano (1), Baravelli (2), Farre (1), Goffredo,
Scottà, Giusti, Guaragno (2), Foroni, Petrelli (4), Corrandini (1), Acquasanta,
Ippolito. Allenatore: Tufan Romeo.
Nc Monza: Cozzi, Clemente, Orsenigo (1), Canetta, Contardi (1), Ingegneri, Merisio,
Dilernia ©, Montrasio (1), Redaelli, Barzon (1), Canepa, Napolitano. Allenatore: Tisiot Diego.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi