Comune di Milano: codice etico anche per il Milan del condannato Berlusconi?
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il ct della nazionale italiana Cesare Prandelli non è l’unico ad aver introdotto un codice etico nel suo gruppo di lavoro. Anche al Comune di Milano stanno lavorando da tempo al nuovo “Codice etico dello Sport” e una bozza sarebbe già sul tavolo del sindaco Giuliano Pisapia.

Stadio San Siro
Stadio San Siro

Il testo di questo codice di regolamentazione esclude dalla gestione degli impianti del Comune di Milano associazioni e società sportive dirette o controllate da soggetti con condanne definitive superiori ai due anni o che siano stati interdetti dai pubblici uffici.

Il presidente del Milan Silvio Berlusconi, come sappiamo, è stato condannato per evasione fiscale a quattro anni di prigione (tre dei quali sono stati ‘scontati’ grazie all’indulto del 2006) oltre che a due anni di interdizione dai pubblici uffici come pena accessoria.

Si pone ora il problema: la condanna di Berlusconi fa rientrare il Milan nella casistica prevista dal codice etico che è sì ancora in fase di studio (dovrebbe essere presentato in commissione il 13 febbraio prossimo), ma che metterà il sindaco Pisapia difronte alla necessità, come spiega lo stesso sito web del gruppo Mediaset, cioè Sportmediaset.it, di esprimersi sul caso Berlusconi-Milan-Stadio Meazza e prendere una decisione su come gestirlo.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi