Paddy Power Geas: sabato contro Udine, Bacchini mette tutti in allarme
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sabato, ore 20.30, PalaNat di Sesto San Giovanni, inizierà la seconda fase della Paddy Power Geas nella poule Promozione Nord. Le rossonere di coach Bacchini si sono qualificate dopo una prima fase volata con 12 vittorie su 12 partite e con una serie di prestazioni ammirevoli. L’esordio propone la sfida contro Udine, squadra che parte con 4 punti (-8 dal Geas) in questo nuovo torneo ma che presenta molte insidie perché ha caratteristiche tecniche paragonabili a quelle delle rossonere, è ben allenata e presenta giocatrici di livello.

Geas Basket, foto sito ufficiale
Geas Basket, foto sito ufficiale

“Questa formula – commenta coach Bacchini – non mi dispiace, anche se da inizio anno penso che la prima classificata meriterebbe di salire direttamente, lasciando i playoff a disposizione di chi durante l’anno, per vari motivi, non è riuscito a conquistare un accesso diretto alla promozione. Ad ogni modo siamo pronti a conquistarci i traguardi più alti e ci giocheremo contro grandi squadre la promozione. Partiremo con Udine, squadra pericolosissima e capace, fino a due giornate fa, di mantenere il primo posto nel girone Est (prima di perdere l’estone Rebane, approdata ad Ancona, ndr). La formazione friulana ha un roster mediamente giovane composto da un quintetto di assoluto valore e da una panchina poco esperta ma di discreto livello. Su tutte svettano De Gianni, play atipico capace anche di tirare da fuori e di partire da esterna, e Vincenzotti, che come la compagna è stata nel giro delle nazionali giovanili. Completano il quintetto De Biase, Pozzecco e Mancabelli, giocatrici abili e capaci di essere a turno protagoniste. La nostra panchina è più talentuosa e competitiva, ma Udine è squadra da prendere con le molle soprattutto perché gioca in modo simile a noi, ovvero puntando su difesa e corsa. Loro sabato non avranno nulla da perdere, devono recuperare punti e giocarsele tutte; da parte nostra abbiamo si un vantaggio, ma guai a rilassarci”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi