Castel Carugate cede nel finale contro Alpo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Partita durissima e a tratti davvero spettacolare tra le due vincitrici dei rispettivi gironi del nord-ovest e nord-est, nella prima giornata della seconda fase, cosiddetta Poule Promozione.

Alpo ha un inizio devastante, 7/10 da tre nei primi 15 minuti di gioco, con una Monica, ex Cavezzo di A1, immarcabile (22 punti alla fine per lei). Le ragazze di coach Mazzetto faticano ad arginare le avversarie, ma con coraggio e costanza, con un’ottima percentuale ai liberi e con una Mazzoleni altrettanto immarcabile, piano piano recuperano grazie anche alla precisione di Viganò dalla linea dei 6.75 (3/6 da tre punti a fine match per la ex di Ferrara). Intervallo a meno 5, Partita riaperta.

Elisabetta Mazzoleni (Foto: ufficio stampa)
Elisabetta Mazzoleni (Foto: ufficio stampa)

 

Nella ripresa poi, Alpo inizia a ridurre le sue percentuali stratosferiche e sbaglia quattro tiri da tre consecutivi, dai quali il contropiede della Castel ne approfitta e passa in vantaggio per la prima volta nel match sul 46-45. Si continua punto su punto e dopo 30 minuti si è ancora in parità (54-54). Ultima frazione non cambia all’inizio gli equilibri, ma a 5 minuti dalla fine con un colpo di reni la Castel scava un minibreak importante di 5 punti. Contropiede di Giunzioni ma sbaglia, il tiro sul rimbalzo di Schieppati da sotto va fuori pure quello e non andiamo a +7, che poteva annichilire le venete. Al contrario Monica e Fumagalli piazzano un 5-0 che riporta parità a meno di 4 minuti dalla fine.

Ci pensa ora l’arbitro Diletta Bandinelli da Siena a stabilire chi portarà a casa i due punti, infatti, fischia un inesistente fallo antisportivo a Giunzioni, sul gomito dell’area in cui Alpo difende e regala 2 liberi che Monica non sbaglia. Nella azione successiva fischia ancora un più che dubbio fallo a Mazzoleni che regala altri due liberi a Alpo che può portarsi a +4 a 180″ dalla fine. Viganò da tre riavvicina Carugate ma replica Fumagalli, e Alpo rimane a +2 a 20″ dalla fine. Palla in mano Castel che però trova un tiro improbabile che esce pur girando sul ferro e il match si chiude 66-68 per Villafranca. Nulla da dire su impegno e cuore delle biancoazzurre, che hanno combattuto su ogni singolo pallone, è mancata solo un po’ di fortuna e forse un po’ di freschezza nei minuti finali. Mazzoleni e Schieppati super ma niente da dire anche sulle altre ragazze, che hanno gettato il cuore sempre oltre l’ostacolo.

Castel Carugate – Ecodent Alpo 66-68 (15-25/37-42/54-54 )

 Carugate : Schieppati 12, Cagner 2, Giunzioni 9, Robustelli, Bonomi 4, Mazzoleni 24, Morosini ne, Colombo 2, Minervino, Viganò 13 All.re Mazzetto

Villafranca : Borsetto 6, Rossi 8, Ruffo, Zanella 11, Monica 22, Pavanello, Fumagalli 9, Carraro 10, Bottazzi 2, Sangiovanni, All.re Soave

 

Addetto stampa Castel Carugate

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi