Mazzarri dopo la Juve: “L’Inter meritava di restare in partita”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’allenatore dell’Inter Walter Mazzarri ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel post partita di Juventus-Inter.

Walter Mazzarri (photo credit: anders-h-foto via photopin cc)
Walter Mazzarri (photo credit: anders-h-foto via photopin cc)

C’è più frustrazione o più rabbia dopo questa partita?

Mi spiace come abbiamo preso il secondo e il terzo gol. Da’ fastidio perchè noi sull’1-0 eravamo in partita, non avevamo concesso granché, la nostra occasione l’avevamo avuta nel primo tempo anche noi e sapevo che il pressing così feroce che fanno nei primi minuti sarebbe calato nel secondo tempo quando si poteva pensare, come si è visto, che si poteva anche pareggiare o poi nel finale quando recuperi le partite può succedere di tutto. Da’ fastidio che abbiamo preso il secondo gol in quel modo lezioso, dove la ferocia della Juventus si è vista, potevamo spazzare via la palla e da’ fastidio. Se rimanevamo in partita come penso meritassimo, si poteva anche recuperare questa partita.

Come si risolleva adesso l’ambiente?

Bisogna che stiano attenti al particolare, con grande cattiveria agonistica sui particolari come sta facendo la Juventus pur essendo dominatrice del campionato, anche sul piano del gioco, però quando il gioco si fa duro sanno essere duri. Oggi hanno fatto il secondo e il terzo gol con la cattiveria e la voglia, mentre noi siamo stati un po’ leziosi. Se noi stiamo attenti a questi particolari, probabilmente cominceremo anche a vincere e a fare risultato, perché anche oggi giocare in questo stadio e tenere più o meno il possesso palla quasi pari della Juventus è già un successo. Le occasioni le abbiamo avute, sul 3-1 Palacio per due volte poteva fare il 3-2 e potevamo anche concludere con un assedio. Dobbiamo continuare così, a lavorare sui nostri errori, purtroppo bisogna imparare tante cose ma io sono fiducioso. Basta che si capisca questo, il gioco c’è, l’atteggiamento giusto tattico c’è, sto prendendo indicazioni sui ragazzi giovani per farli crescere. Non vedo tutti questi problemi, dispiace perché non si sta facendo risultato.

 

Ufficio Stampa Sky

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi