Finali Coppa Italia DNB 2014: il Legnano Basket c’è!
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Mercoledì 05 Febbraio 2014, ritorno dello spareggio di Coppa Italia DNB 2014. Palace già pieno in ordine di posto, mezz’ora prima della gara; una festa per il basket e un manifesto per lo sport legnanese e lombardo con circa 1.000 spettatori presenti, diretta streaming video con 8 telecamere, diretta radio e social network. Il match rappresenta una gara secca per l’accesso alle finali di Coppa in programma a Rimini in Marzo, infatti il risultato di 15 giorni fa (64-61 per Bologna), è relativamente importante visto lo scarto ridotto.

Foto: ufficio stampa
Foto: ufficio stampa

La gara inizia in una splendida atmosfera con il canestro da 3 di Spizzichini (9 punti, 5 rimbalzi), ma é pronta la reazione dei Legnano Basket Knights con Milani (13 punti, 4 rimbalzi) e Arrigoni dalla lunetta. Spizzichini e Fin allargano il parziale sul 6-10, ma Legnano non vuole mollare e la penetrazione sulla linea di fondo di Penserini (8 punti, 5 rimbalzi, 4 recuperi) accorcia al -2, prima del pareggio di Arrigoni da sotto. La partita è in equilibrio con la difesa legnanese che sale di tono e lascia a Tavernelli (15 punti, 4 rimbalzi, 6 assist) il possesso per la bomba del +5 biancorosso. Politi chiama minuto, ma é Legnano a giovare dell’interruzione andando a +9, con una difesa sempre molto presente e un attacco che si muove con precisione. Il quarto finisce con la schiacciata di Cazzaniga che sottolinea il 26-13 dei primi 10′.

L’inizio del quarto permette a Cazzaniga (11 punti, 10 rimbalzi) di essere ancora protagonista e due suoi canestri, mettono la massima distanza tra le due squadre sul 32-15. Legnano dietro non lascia mai spazi a tiri facili dei bolognesi e uno splendido lancio lungo di Tavernelli per l’appoggio solitario di Arrigoni, permette ancora a Legnano di raddoppiare nel punteggio la Fortitudo sul 34-17. L’antisportivo subito da Tavernelli viene capitalizzato con i liberi e Legnano tiene saldo il comando della gara. Ferrari ruota i Knights con buona fluidità, dovendo solo gestire i tre falli di Arrigoni; più difficile, invece, per Politi che deve trovare punti con continuità dai suoi, ma che trova risposte interessanti solo da Spizzichini e saltuariamente da Caroldi (10 punti, 2 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi). Il quarto si chiude sul 36-21 in un Palace festante. A metà tempo gara di tiro tra 25 estratti nel pubblico e che vede Marco Cavalleri, Hall of Famer di Legnano, aggiudicarsi il premio di 1.000 Euro offerto da Karura, poco prima dell’introduzione di Gianni De Dionigi nella Hall of Fame legnanese per la classe 2014.

Dopo la pausa lunga, Legnano riprende da dove aveva lasciato e, sebbene Bologna inizi ad avere percentuali migliori, i Knights stabilizzano le distanze sui 16 punti. A 4’35” dalla fine un antisportivo a Spizzichini, che poi si trasforma in espulsione per proteste, lascia a Legnano due liberi realizzati da Borroni (6 punti), che poi inventa una penetrazione al ferro per il nuovo +18 per la I-Dek. Più in generale Bologna, perde il suo leader offensivo e anche un po’ di morale. Arrigoni segna il 53-33 e con ancora 12′ da giocare la gara sembra virtualmente finita. Sempre Arrigoni (18 punti, 9 rimbalzi) schiaccia di potenza, e nonostante i punti di De Min (9 punti, 6 rimbalzi) Legnano rimane a +20 anche dopo 30′ con il tabellone che dice 57-37.

All’inizio dell’ultimo parziale, la gara ha ancora poco da dire, anche se i canestri in successione di De Min, Sabbatini (6 punti, 3 rimbalzi, 3 assist) e Verri, suggeriscono ai Knights di riprendere in fretta la concentrazione. Legnano inizia a commettere banali errori, ma Bologna sembra non crederci più di tanto, e la gara prosegue senza particolari sussulti, fino alla bomba di Verri (9 punti, 3 rimbalzi) a 4’24” dalla fine, che induce Ferrari al timeout, visto che i punti di vantaggio diventiamo 12 In realtà è l’attacco legnanese ad essere frenato, fermo da diversi minuti sui 60 punti. Il canestro di Penserini all’uscita dalla sospensione è una bella risposta. Venturelli (7 punti, 3 rimbalzi) recupera due liberi che tengono ancora accesa una fiammella di speranza, alimentata dalla tripla dall’angolo di Verri che porta a solo 9 lunghezze il vantaggio di Legnano. Ma qui entra in scena “Nesquick” Tavernelli: una tripla, un contropiede e Legnano ancora a +13; a 1’02” alla fine la gara è chiusa. Si gioca fino alla fine con le due curve che non smettono di cantare per i propri beniamini, ma quando suona l’ultima sirena la gioia legnanese è chiaramente superiore.

I Knights vincono senza far conti sulla gara di andata e accedono per il terzo anno di fila alle finali di Coppa Italia. Una bellissima serata che ha regalato emozioni e una gara
intensa e piacevole anche a livello estetico. La I-dek diventa così una della quattro formazioni che si contenderanno la Coppa nel weekend del 7-8-9 Marzo 2014 a Rimini.
Bello esserci ancora.

Massimiliano  Giudici
Uff. Stampa – Legnano Basket Knights

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi