Caronnese, tante soddisfazioni per il settore giovanile
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Nel mese di gennaio un’ottima ripartenza del Settore Agonistico e un importante riconoscimento per l’intera Società rossoblu che ha annunciato un cambio organizzativo all’interno del Settore di Base.

Tante soddisfazioni per il settore giovanile rossoblu che ha ricominciato l’attività sportiva dopo la pausa natalizia già incamerando risultati positivi e un importante riconoscimento istituzionale.

I giovani della S.C. Caronnese (Foto: ufficio stampa)
I giovani della S.C. Caronnese (Foto: ufficio stampa)

Il Settore Agonistico conferma il proprio ruolino di marcia positivo posizionando tre delle sue quattro squadre sul podio: gli Allievi Regionali 1997 di Mister Giancarlo Garattini sono stabilmente terzi in classifica, gli Allievi 1998 Provinciali di Andrea Vecchio sono stabilmente i dominatori assoluti del ranking come primi in classifica si confermano i Giovanissimi 2000 guidati da Antonio Forestieri. Qualche defaillance in più per i Giovanissimi Regionali 1999 di Mister Umberto Minorini, alle prese con un girone importante ma sarà proprio la seconda parte del campionato a dover rappresentare negli obiettivi il momento di svolta della squadra.

L’inizio del 2014 ha già dato grandi soddisfazioni. Lo scorso 28 Gennaio presso l’Enterprise Hotel di corso Sempione a Milano sono stati assegnati i premi “Amico dei Bambini… Un esempio per loro”: si tratta di uno dei più prestigiosi eventi a livello giovanile organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica U.S. Aldini Bariviera in collaborazione con Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini, organizzazione non governativa costituita da un movimento di famiglie adottive e affidatarie. Ricchissimo e prestigioso l’elenco degli ospiti che sono intervenuti allo show, presentato dal giornalista Ivan Zazzaroni con Federica Fontana e “disturbato” dal comico Claudio Lauretta. Tra coloro che hanno ricevuto il premio “Amico dei Bambini… Un esempio per loro” ci sono stati Vincenzo Montella e Daniele Pradè, rispettivamente allenatore e direttore sportivo della Fiorentina, il commissario tecnico della nazionale russa Fabio Capello, i calciatori di serie A Riccardo Montolivo del Milan, Ricardo Gabriel Alvarez dell’Inter, Giacomo Bonaventura dell’Atalanta, la calciatrice Regina Baresi dell’Inter, Filippo Galli e Roberto Samaden, rispettivamente responsabili dei settore giovanili professionistici di Inter e Milan  e il giornalista Claudio Brachino, direttore di Sport Mediaset. E tra questi anche il nostro Alberto Croci, direttore sportivo del Settore Giovanile della Caronnese, a testimonianza dell’intenso lavoro che la Società rossoblu ha dedicato e sta continuamente implementando sul settore agonistico ed in generale allo sviluppo dei giovani calciatori.

Alberto Croci, direttore sportivo del settore giovanile della Caronnese
Alberto Croci, direttore sportivo del settore giovanile della Caronnese

A livello organizzativo l’inizio della seconda parte della stagione sportiva 2013-2014 è stata contrassegnata anche da un importante cambio in seno al Settore di base, a cui fanno riferimento le categorie Esordienti, Pulcini e Scuola Calcio. La responsabilità tecnica di questa specifica area, che il Consiglio considera da sempre determinante per la crescita psico-fisica dei giovani calciatori, è passata con l’inizio del 2014 ad Antonio Forestieri in sostituzione di Davide Cagnoni che la Società ringrazia per l’impegno profuso nei primi mesi dell’attuale annata sportiva.

Fabrizio Volontè per SC Caronnese

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi