Atletica Riccardi Milano in evidenza ai Campionati Italiani Giovanili
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un argento e due bronzi individuali e un secondo posto a squadre nella classifica juniores. Questo è il bottino dell’Atletica Riccardi Milano ai Campionati Italiani Giovanili di Ancona. I podi sono arrivati dalla staffetta 4×1 giro juniores nonostante l’infortunio di Nicolò Gilardi negli ultimi 80 metri e i bronzi di Federico Biancoli nel salto con l’asta e di Marco Pelizzoli negli 800 metri entrambi juniores. Al bilancio vanno aggiunti diversi primati personali e prestazioni onorevoli vicini ai limiti degli atleti che hanno saputo nobilitare l’appuntamento e i nostri atleti nelle squadre militari che con Stefano Massimi (Aeronautica – Riccardi) e Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle – Riccardihanno vinto rispettivamente un argento nei 3000 metri e un bronzo nei 60 ostacoli promesse. 

Foto da facebook.com/ATLETICA-RICCARDI
Foto da facebook.com/ATLETICA-RICCARDI

Risultati dei Campionati Italiani Juniores di Ancona (8-9 Febbraio 2014):
Categoria Juniores:

60 metri: 

11° Alessandro Brivio 7”06
Simone Caldirola 7”36

200 metri: 
10° Alessandro Brivio 22”42 (PB)

400 metri: 

4° Nicolò Ghilardi 49”70
Luca Cacopardo 49”79 (primato personale)

800 metri:
3° Marco Pelizzoli 1’55”17

1500 metri: 
14° Iliass Aouani 4’12”06

Salto con l’asta:
3° Federico Biancoli 4.50

Staffetta 4×1 giro: 
2^ Atletica Riccardi (Alessandro Brivio, Luca Cacopardo, Francesco Miglio, Nicolò Ghilardi) 1’31”26

Categoria promesse: 

60 metri:
Stefano Rodella 7”09

3000 metri
Stefano Massimi (Aeronautica

60 ostacoli
Ivan Mach di Palmstein

Classifica di società juniores: 
1 Atletica Lecco Colombo Costruzioni 55 punti
2 Atletica Riccardi Milano 47 punti
3 Atletica Firenze Marathon 34 punti
4 Atletica Futura Roma 34 punti
5 Studentesca Cariri Rieti 31 punti
6 Fanfulla Lodigiana 31 punti
7 Fiamme Gialle Simoni 28.5 punti
8 Atletica Vicentina 25,5 punti

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi