Sky Racing Team: a Valencia le prime conferme ufficiali
Ti piace questo articolo? Condividilo!

 I primi test ufficiali di Valencia premiano lo Sky Racing Team con una conferma: la squadra ha le qualità giuste per affermarsi tra le principali forze del prossimo campionato di Moto3.

Il bilancio è sicuramente positivo – sottolinea Vittoriano Guareschi, team manager della squadra nata in collaborazione con la VR46 di Valentino Rossi -. Siamo andati avanti con la messa a punto della moto, constatando un affiatamento sempre maggiore della squadra. Abbiamo imparato tante cose importanti che saranno preziose nell’arco della stagione. I tre giorni di test ci hanno sempre visto occupare posizioni importanti, questo ci convince sempre più che la strada sia quella giusta. Sapevamo che Romano (quarto, 1’39’’885) non avrebbe avuto difficoltà a restare davanti, e anche Pecco (sesto, 1’40’’103) continua a sorprendere perché è sempre più competitivo. Nel complesso, il team è ancora più completo. A Jerez dovremo fare lo stesso tipo di lavoro su un circuito con caratteristiche diverse, dove la differenza si fa sulle curve veloci ed è lì che ci concentreremo per tirare fuori il massimo dalla moto”.  

Duecento giri e circa 800 km: Romano Fenati e Francesco Bagnaia tirano le somme dopo un banco di prova intenso:

Romano Fenati: “I test sono andati bene. Abbiamo fatto diverse modifiche nella ciclistica, trovando un assetto che mi piace e che rende molto in pista. Siamo contenti e positivi, andiamo a Jerez  sperando di fare bene e di trovare soluzioni ancora migliori”.

Francesco Bagnaia: La giornata di oggi è stata un po’ più faticosa delle altre, ma abbiamo trovato la base da cui ripartire a Jerez. Oggi la pista era più lenta e abbiamo avuto qualche problema. Non ci siamo arresi e abbiamo continuato comunque a lavorare bene. A Jerez mi aspetto di partire subito veloce e dare il massimo come ho fatto qui”.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi