Seregno Calcio sciupone, Il Borgomanero strappa il pareggio
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Novanta minuti di assoluto dominio del Seregno Calcio, con grappoli di occasioni da rete create e mal capitalizzate.

Il pareggio contro il Borgomanero sta tutto qui. Tra sfortuna e mancanza di cinismo sotto rete, la marcia spedita degli Azzurri subisce una leggera flessione contro una squadra, quella piemontese, molto insidiosa, agguerrita e anche aiutata dalla “Dea Bendata” al Ferruccio. Seregno ovviamente senza il lungodegente Salice e con Cavalcante squalificato. Il suo posto viene preso da Bonati, mentre il ballottaggio sulla fascia sinistra viene vinto da Angelotti. Confermati invece i restanti 9/11 protagonisti del derby di Sesto San Giovanni. Mister Melosi invece dal canto suo predilige la via della continuità, e rispetto alla formazione che ha nettamente battuto il Legnago, c’è solo l’ex di turno Manuel Bonacina dal 1′, al posto dell’indisponibile Di Martino. Dopo una manciata di minuti di accademico studio, il Seregno prova a prendere il sopravvento, e al 10′ i cusiani si salvano in extremis, quando sul cross basso di Comi, il destro a botta sicura di Marzeglia viene provvidenzialmente deviato in angolo. Primo brivido del match. La spinta Azzurra s’intensifica col passare dei minuti, e al 15′ è Soit il salvatore degli ospiti, buttandosi a corpo morto sul potente destro a centro area di Marzeglia, splendidamente imbeccato da Di Maio.

Gli uomini di Sassarini producono volume di gioco ma non riescono a sfondare, e allora al 30′ si fa vedere il Borgo, che sfrutta un errato disimpegno di Lucente, e con Tiboni va a colpire il palo con un destro un po’ sporco che mette paura ai padroni di casa. Passano quattro minuti, ed è ancora intraprendente il Seregno: Battaglino pesca col contagiri Marzeglia, ma il suo destro di prima intenzione viene respinto da Mandelli in uscita. Non è finita, perchè dopo un minuto o poco meno, Comi entra in area da destra, e con un pregevole sinistro coglie in pieno la traversa. I presupposti per il vantaggio ci sono tutti, ma i rossoblu di Melosi restano in piedi e vanno al riposo sullo 0-0. La ripresa si apre esattamente come si era chiusa la prima frazione.

Il Borgomanero si salva al 5′ con Viscomi, che sulla riga di porta respinge il destro di Marzeglia. Un giro di lancette dopo però è gol azzurro: Magrin sventaglia sul secondo palo, Bonati intelligentemente fa la sponda a centro area, dove Marzeglia di testa supera Mandelli. Vantaggio più che legittimo. Strada in discesa? Niente affatto, perchè dopo 5′, il Borgo pareggia subito. Tonani sulla riga di fondo va via ad Angelotti e con un potente diagonale rimette le cose a posto. Mister Sassarini butta nella mischia anche Vitali, Melosi risponde con Picco e la difesa a cinque per blindare il preziosissimo pareggio. Il forcing Azzurro è a dir poco intenso, e produce una palla gol dietro l’altra. Al 14′ Marzeglia di testa sfiora il palo sulla punizione calciata da Battaglino, al 19′ Comi non approfitta di un pasticcio tra Viscomi e Mandelli, “strozzando” il sinistro da buonissima posizione. Al 23′ Lucente mette la sfera nel corridoio per lo stesso Comi, che con il destro gonfia la rete…esterna. Un paio di minuti dopo Comi scodella al centro, ma il colpo di testa in tuffo di Vitali sibila la traversa e si perde sul fondo. Episodio dubbio al 40′, quando sul colpo di testa di Battaglino, Bonacina interviene in modo scoordinato in area di rigore, con la sfera che sbatte sul braccio. Proteste vibranti, ma niente penalty. Il dominio a tutto tondo prosegue senza pause, ma il bunker rossoblu resiste stoicamente fino al triplice fischio di Buonocore, che lascia un bel po’ d’amaro in bocca.

Si riparte comunque da qui, con immutata convinzione, il decimo risultato utile consecutivo, e ancora più voglia di tornare ad esultare fra sette giorni, quando al Ferruccio si presenterà il Lecco…

domenica 16 febbraio 2014

SEREGNO – BORGOMANERO 1-1SEREGNO (4-2-3-1): Maino; Lucente, Cortinovis, Di Maio, Angelotti; Magrin (dal 15′ st Vitali), Lacchini; Comi, Battaglino, Bonati (dal 15′ st Giambrone); Marzeglia. A disposizione: Boatto, Mureno, Di Lauro, Conforto, Buongiorno, De Marinis, Chiappano. All. Sassarini

BORGOMANERO (4-2-3-1): Mandelli; Francoli (dal 46′ st Lattari), Soit, Viscomi, Gambuto; Bonacina, Gerbaudo (dal 15′ st Picco); Piccinotti, Piraccini, Tiboni; Tonani. A disposizione: Ramazzotti, Adami, Picco, Serrano, Massara, Dotti, Raimondi, Maugeri. All. Melosi

ARBITRO: Sig. Salvatore Buonocore di Marsala (Sig.na Giusy Pecoraro di Moliterno – Sig.na Francesca Calegari di Bolzano)

RETI: Marzeglia (S) al 6′ st, Tonani (B) all’11’ st

NOTE: Giornata fredda e piovosa, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Di Maio (S). Calci d’angolo: 8-3 per il Seregno. Recupero: 0′ pt + 3′ st

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi