Lampre-Merida si uscisce alla tecnologia Mitsubishi: il Crossover sbarca nel ciclismo professionistico
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Aria di grande novità nel mondo del ciclismo professionistico internazionale, in virtù di un accordo esclusivo che unisce due grandi nomi.

A partire infatti dalla corrente stagione il Team LAMPRE-MERIDA, squadra con licenza World Tour chiamata a prendere parte alle più importanti corse mondiali, e Mitsubishi Motors Automobili Italia hanno unito le forze per una sfida che eguaglia le tappe più difficili di una grande classica.

Foto Ilario Biondi/Bettini/ufficio stampa
Foto Ilario Biondi/Bettini/ufficio stampa

All’origine di tutto la volontà del Team LAMPRE-MERIDA di aprire, una volta di più, la via ad altri teams: vista infatti l’evoluzione del mercato automobilistico, che premia sempre di più vetture tecnologiche e versatili, perché non intraprendere la stessa strada nei veicoli di assistenza e servizio del Team, le cosiddette ammiraglie?

La scelta non poteva che cadere sulla categoria di vetture che sempre più si sta affermando: i crossover, vetture di derivazione fuoristradista che uniscono alla versatilità di trazioni integrali inseribili secondo necessità, la versatilità di spazi a bordo ampi e configurabili secondo le esigenze.

E a chi rivolgersi se non alla Casa che ha inventato il 4×4 in Giappone? E che vanta numerosi atout tecnologici sia nel campo delle trasmissioni 4×4 (con Pajero, da sempre nel cuore degli italiani, e L200, il pick-up per i lavori veramente duri) sia nel campo dei motori, dove alla doti di potenza si accompagnano consumi ridotti ed emissioni contenute, ai vertici delle categorie.

Così, per la prima volta nella storia del ciclismo, al posto di berline e station-wagon, si vedranno a seguire i campioni della LAMPRE-MERIDA nelle numerose e prestigiose competizioni che affronteranno, i nuovissimi Mitsubishi Outlander, Crossover spaziosi di categoria superiore, con trasmissioni integrali inseribili e motori 2,2 da consumi ed emissioni molto ridotti. Le dimensioni del veicolo rientrano in quelle previste dai regolamenti UCI.

La LAMPRE-MERIDA, da più di venti anni nell’elite del ciclismo professionistico, arriva prima una volta di più, a dimostrazione della innata capacità del Team di raccogliere ed affrontare sfide, sia in ambito sportivo sia organizzativo.
Mitsubishi Motors, d’altro canto, ha colto l’occasione per rafforzare ancora di più il suo credo ed il suo posizionamento: con la fornitura di queste vetture, pronte alle mille difficoltà delle gare ciclistiche, dai veloci percorsi autostradali alle faticose salite e discese dei grandi passi, la casa giapponese dimostra ancora una volta che il prodotto Mitsubishi è “MADE IN TECHNOLOGY”.

Brent Copeland, team manager della LAMPRE-MERIDA, commenta con entusiasmo l’accordo: “Ringraziamo Mitsubishi Motors Automobili Italia e i suoi responsabili per la possibilità che offre alla squadra: auto solide, versatili, capienti e sicure sono ciò che un team professionistico cerca ed è quindi per noi fantastico poter contare sulle qualità delle vetture Mitsubishi. Ogni auto, in una stagione, viaggia per circa 40.000 km, di conseguenza l’affidabilità deve essere massima: con le Outlander possiamo girare l’Europa senza alcun problema. Un valore aggiunto è rappresentata dall’attenzione di Mitsubishi all’ecologia: le emissioni ridotte sposano bene la vocazione ecologica del ciclismo”.

A nome dei direttori sportivi, è il tecnico Bruno Vicino che sottolinea le qualità delle Mitsubishi Outlander: “In corsa le ammiraglie sono sottoposte a condizioni limite, servono risposte sicure dal veicolo. L’Outlander consente ai tecnici di viaggiare in corsa in piena tranquillità, consci di potersi affidare a un automezzo che non tradisce neanche nelle estenuanti salite o lungo i tornanti di ripide discese. Anche l’aspetto della capienza dell’abitacolo gioca un ruolo fondamentale, dato che ci permette di dare il necessario spazio operativo al meccanico e di poter essere al seguito del gruppo con tutto ciò di cui i corridori potrebbero avere bisogno”.

Luca Ronconi, Amministratore Delegato di Mitsubishi Motors Automobili Italia, sugella questa innovativa partnership ponendo l’accento sulle capacità di entrambi i “team” : “E’ un grande piacere per Mitsubishi supportare il team LampreMerida: una squadra affiatata che valorizza l’apporto di tutti i suoi corridori, includendo grandissime individualità come il Campione del Mondo Rui Costa. Lampre ha un’organizzazione attenta e meticolosa e l’ambizione di puntare ai più alti traguardi. Noi di Mitsubishi siamo orgogliosi di mettere l’eccellenza tecnologica delle nostre vetture a disposizione di questo team sulle strade di tutto il mondo“.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi