Contro Castellana Grotte, l’Itely Milano cerca di tornare al successo al Centro Pavesi
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Prima vittoria casalinga targata 2014 contro primo successo esterno del nuovo anno solare. E’ una sfida nella sfida quella in programma domenica alle 18 al Centro Pavesi di via De Lemene 3 tra Itely Milano e Materdominivolley.it Castellana Grotte. La partita dell’ottava giornata di ritorno del campionato di A2 maschile sarà ripresa dalle telecamere di Rai Sport e darà una svolta al cammino di una delle due squadre.

QUI ITELY – I meneghini sono reduci dalla bella vittoria di Corigliano (3-1), che ha regalato nuovamente a Mattera e compagni il sesto posto in classifica. Ora l’obiettivo dei lombardi è proseguire positivamente, cercando il ritorno al successo anche davanti al pubblico del Pavesi. Nel 2014, infatti, l’Itely non è riuscita a festeggiare tra le mura amiche, perdendo match appassionanti e combattuti contro Ortona (3-2), Padova (3-2) e Sora (3-1). Ci proverà contro Castellana Grotte, come promette il tecnico Marco Maranesi, che ritorna sulla vittoria di domenica scorsa e guarda al match in arrivo.

A Corigliano – spiega l’allenatore dell’Itely – siamo partiti male nel primo set, anche se ci sono anche i meriti dei nostri avversari. Poi abbiamo reagito con un grande secondo set per poi resistere nel terzo, molto equilibrato. Avanti 2-1, nella seconda parte di quarto set abbiamo giocato con sicurezza e abbiamo chiuso la partita a nostro favore”. Quindi vira su Castellana Grotte, avversario di turno. “E’ una squadra che ha un buon servizio, non solo con l’opposto Cazzaniga, e ha un trio di laterali importante, completato dagli schiacciatori Libraro e Castellano. Viceversa, può essere messa in difficoltà in ricezione e in regia può pagare qualcosa con il palleggiatore giovane“.

QUI CASTELLANA – La Materdominivolley.it è una delle squadre più in forma del momento, grazie a risultati casalinghi di grande spessore. Domenica scorsa, la squadra di coach Fanizza ha imposto lo stop a Ortona (3-2) e ora prova a conquistare il primo successo esterno del nuovo anno. Le parole della vigilia sono affidate a Egidio Dalena, medico sociale e dirigente di Castellana Grotte.

Approcceremo questa gara – spiega – con la consapevolezza di dover affrontare un avversario ostico, che in casa dà il meglio di sé. Dal canto nostro, le vittorie interne contro Corigliano e Ortona ci incoraggiano a far bene e di certo ora proveremo con maggior convinzione a ottenere la prima vittoria in trasferta nel 2014″. Quindi aggiunge: “Finora possiamo essere più che soddisfatti degli enormi progressi fatti da questa squadra, che sta crescendo costantemente regalando soddisfazioni e anche convocazioni nelle varie nazionali, come quella di Spadavecchia in nazionale senior per il progetto Rio 2016 e quelle di Battista e Ciavarella nelle selezioni azzurre Juniores. Sono certo che questo gruppo sia destinato ad avere un ruolo significativo nei play off“.

GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Paolo Cassarino di Cassibile (Siracusa) e il secondo arbitro Giorgia Spinnicchia di San Giovanni Galermo (Catania).

A CACCIA DI RECORD – Numerosi sono i traguardi statistici inseguiti dai giocatori delle due squadre. Partiamo dall’Itely Milano, dove all’opposto Milan Bencz mancano 12 punti per raggiungere quota 300 stagionale; ventun palloni, invece, distanziano lo schiacciatore Matteo Bertoli dai 200 punti in questo campionato. Molteplici gli obiettivi numerici dell’altro martello Luca Sirri: al ravennate mancano 8 punti per festeggiare i 200 stagionali, due battute per fare 100 ace in serie A (regular season) e 10 attacchi vincenti per festeggiare i 1000 in serie A considerando stagione regolare, play off e Coppa Italia. Infine, considerando solo regular season e play off, gli serviranno 14 punti per raggiungere quota 2000. Occhio anche al muro meneghino, perché al centrale Emiliano Giglioli mancano solo 3 block vincenti per festeggiare i 200 in serie A. Meno cinque, invece, per lo schiacciatore Giacomo Rigoni, vicino ai 100 muri in A. Possibili record anche in casa Castellana Grotte, dove lo schiacciatore Maurizio Castellano è a quota 2995 attacchi vincenti in regular season in serie A, a soli cinque palloni messi a terra dall’invidiabile quota 3000. Inoltre, allargando l’orizzonte anche a play off e Coppa Italia, gli mancano 32 punti per festeggiare i 5000 in A. Quota cinquecento punti, invece, è nel mirino del centrale Mattia Sperandeo, finora a segno 495 volte in regular season.

IL PRECEDENTE – Lo scorso 8 dicembre al PalaGrotte di Castellana la Materdominivolley.it si impose 3-0 a scapito dell’Itely Milano con il punteggio di 25-19, 28-26, 28-26.

LE INIZIATIVE – Per la sfida di domenica al Pavesi, la società meneghina ha ideato un’iniziativa rivolta ai tifosi per rendere ancora più spettacolare la coreografia durante l’incontro: ai primi 500 spettatori che si presenteranno al palazzetto verrà regalata una t-shirt “I love Itely”, da indossare subito e che formerà, insieme a tutte le altre, una macchia colorata in tribuna senza precedenti.

IL TURNO – Questo il programma dell’ottava giornata di ritorno di A2 maschile: Itely Milano-Materdominivolley.it Castellana Grotte, Tonazzo Padova-Caffè Aiello Corigliano, Sieco Service-Globo Banca Pop. Frusinate Sora, Coserplast Openet Matera-Cassa Rurale Cantù, Vero Volley-B-Chem Potenza Picena. Riposa: Elettrosud Brolo

LA CLASSIFICA – Tonazzo Padova 40, Vero Volley Monza 39, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 36, Coserplast Openet Matera 29, Sieco Service Ortona 28, Itely Milano 24, B-Chem Potenza Picena 22, Cassa Rurale Cantù 21, Materdominivolley.it Castellana Grotte 17, Caffè Aiello Corigliano 12, Elettrosud Brolo 2.

COPERTURA MEDIA DEL MATCH – La sfida verrà ripresa dalle telecamere di Rai Sport, che trasmetteranno il match in differita martedì 25 febbraio alle 22,30 su Rai Sport 2.

Nella foto, un recupero difensivo del libero Sergio Seregni (Itely Milano)

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi