Domenica il Fighters Party di OPI 2000: boxe, musica e buon cibo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un ambiente elegante ideale per un serata tutta da vivere”, questo è il claim dello “Spazio Abbadesse” in Via Oldofredi 19 a Milano.

E’ proprio in questa bellissima struttura che la OPI Gym in collaborazione con la OPI 2000 organizzerà il “Fighters Party” domenica 23 febbraio, alle 18.00. Apriranno la serata le esibizioni di bambini di età inferiore a 13 anni, seguiranno 8 combattimenti dilettantistici e il debutto professionistico di Catalin Paraschiveanu, uno dei migliori pugili dilettanti europei, contro il moldavo residente a Roma Nico Ion Lapteacru (2 vittorie e 1 nocontest).

Il curriculum di Catalin Paraschiveanu è impressionante: campione di Romania junior (tra i 15 e i 17 anni), youth (17-19 anni) e senior (dai 19 anni in su). Ha vinto il titolo senior fra i pesi medi (da 69 a 75 chili) e mediomassimi (da 75 a 81 chili). Ha conquistato per ben sei volte la Coppa di Romania. Ha vinto il prestigioso torneo internazionale Golden Belt battendo in semifinale il rumeno Bogdan Juratoni ora in forza ai Dolce&Gabbana Milano Thunder. Ovviamente, Catalin Paraschiveanu, faceva parte della squadra olimpica rumena. Oggi vive a Milano e si allena presso la OPI Gym di Alessandro Cherchi e dei suoi due soci Alberto Canuzzi e Gianluca Bracca sotto la supervisione del maestro Franco Cherchi.

Crediamo molto in Catalin – spiega Alessandro Cherchi – ed è per questo che lo abbiamo affidato alle mani esperte di mio zio (uno dei migliori allenatori italiani) e si può allenare con pugili di grande esperienza come l’attuale campione d’Europa dei pesi superleggeri Michele Di Rocco, l’ex campione europeo dei pesi mosca Andrea Sarritzu e il pugile pro Vadim Garau”.

La manifestazione inizierà alle 18.00 con un aperitivo e la musica proposta dal deejay Guerrero. La consumazione è obbligatoria, comprende anche un ricco buffet organizzato dal ristorante milanese Borromeo, e costa solo 15 euro.

Abbiamo voluto organizzare un evento all’americana – spiega Alessandro Cherchi – in una location bella e prestigiosa per raggiungere anche un pubblico che abitualmente non segue la boxe. A New York eventi di questo tipo vengono organizzati alla Roseland Ballroom – una discoteca attiva da 80 anni in cui si sono esibiti perfino i Rolling Stones e Madonna – e registrano sempre il tutto esaurito. Per i newyorkesi comprare il biglietto per un evento pugilistico è normale come comprarlo per una partita di baseball MLB o di football NFL. In Italia, invece, la folla si muove solo quando c’è un italiano che combatte per un titolo mondiale. Questa mentalità deve cambiare. Sto cercando di dare il mio contributo a questa causa organizzando il Fighters Party che spero sia solo il primo di una lunga serie di eventi”.

Lo “Spazio Abbadesse” dista solo 500 metri dalla stazione centrale di Milano, è raggiungibile in metropolitana con la linea 3 (fermata Sondrio).

Info: www.opigym.com Facebook: Fighters PARTY

poster fightersParty-pugilato

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi