Volta ao Algarve, 4° tappa: tris di secondi posti per un brillante Rui Costa
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Rui Costa e i tre secondi, da leggersi con un doppio significato: come il lasso di tempo che ha separato il campione del mondo dal vincitore della 4^tappa della Volta ao Algarve, Contador; oppure, come il bottino di piazzamenti che l’iridato della LAMPRE-MERIDA ha ottenuto fino a ore nella corsa portoghese.

Rui Costa (Foto: Bettini/Ufficio stampa)
Rui Costa (Foto: Bettini/Ufficio stampa)

Comunque si vogliano interpretare i tre secondi, è incontrovertibile il fatto che Rui Costa (foto Bettini, con la maglia di leader della classifica a punti) ha iniziato la stagione mostrando brillantezza e competitività di alto livello, che gli stanno consentendo di essere sempre nel vivo della corsa quando, come nella frazione odierna (164,5 km da Almodovar fino all’arrivo in salita dell’Alto do Malaho), la strada sale.

Colpi da scalatori di classe nell’erta finale dell’Alto do Malaho, con Contador a proporre un attacco a 2,5 km dal traguardo e Kwiatkowski a replicare con a ruota Rui Costa, seguito da un concreto Horner.

Poi è stato il turno del polacco, partito in progressione, ma ripreso da Contador che ha replicato con un altro scatto. In un primo momento, Kwiatkowski ha provato la risposta, dovendo però poi rallentare.

A quel punto, Rui Costa ha provato a riportarsi sullo spagnolo con una grande progessione, non sufficiente però per riprendere Contador: solo 3″ il ritardo del portoghese al traguardo, Kwiatkowski più indietro a 7″ da Rui Costa. Buonissima anche la prova di Horner, 6° a 14″.

In classifica generale, Kwiatkowski ha difeso il 1° posto e ora comanda con 16″ su Contador e 29″ su Rui Costa; Horner è 8° a 1’32”.

La LAMPRE-MERIDA guida la classifica a squadre, Rui Costa quella a punti.

Il finale di tappa è stato molto intenso, Contador, Kwiatkoswki e io abbiamo dato vita a una bella lotta, immagino che gli appassionati di ciclismo si siano divertiti – ha commentato Rui CostaQuando sono iniziati gli scatti, ho cercato sempre di mettere in moto la testa prima che le gambe, studiando la situazione prima di fare eventuali fuorigiri. All’ultimo scatto di Contador, ho visto che Kwiatkowski ha provato a reagire: mi sono messo sulla sua ruota, ma Michal ha avuto una flessione e quindi ho dovuto rilanciare io, perdendo un attimo prezioso che mi ha precluso il ricongiungimento con Contador. Non mi aspettavo che Kwiatkowski avesse un calo, lo avevo visto pedalare bene. Il bilancio odierno e della Volta ao Algarve è comunque più che buono, le sensazioni migliorano di giorno in giorno“.

Soddisfatto anche Horner: “Sono le mie prime gare, ma vedo che riesco già a sostenere un buon ritmo di corsa, anche in salite intense come quella di oggi. Ho provato a correre in appoggio a Rui, mi spiace che sia sfuggito per poco il successo. Io ho colto un bel sesto posto, considerando che non ho fatto lo sprint per la quarta piazza“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Contador 4h02’08”
2- Rui Costa 3″
3- Kwiatkowski 10″
4- Prades 13″
5- Machado 14″
6- Horner s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Kwiatkowski 13h05’50”
2- Contador 16″
3- Rui Costa 29″
4- Geniez 1’10”
8- Horner 1’32”

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi