Miglior Prestazione Italiana allieve sui 3000 metri per Nicole Reina
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Nicole Reina è sempre da record. L’atleta del CUS Pro Patria Milano allenata da Giorgio Rondelli chiude quinta la prova sui 3000 metri piani ai campionati italiani Assoluti indoor di Ancona, alle spalle tra le altre di un’ottima Sara Galimberti (Bracco), argento in 9:15.93.

Nicole Svetlana Reina (foto da cusmilano.it)
Nicole Svetlana Reina (foto da cusmilano.it)

Per Nicole Svetlana Reina a contare è però soprattutto il riscontro cronometrico, che rappresenta un significativo progresso sulla propria MPI Allieve sulla distanza: 9:48.90 aveva firmato il 17 febbraio 2013, 9:32.89 fa segnare oggi dimostrando piena efficienza in vista dei campionati italiani di cross di Nove (VI) dell’8-9 marzo, dove dovrebbe disputare sia la prova individuale sia la staffetta.  Nicole resta a lungo in scia del gruppo di testa, tirato da Galimberti, Eleonora Berlanda (Fiamme Oro) e Giulia Viola (Fiamme Gialle) poi vincitrice: 3:07.8 ai 1000 e 6:14.7 ai 2000 i passaggi delle battistrada, con Reina appena sotto i 6:17 al secondo chilometro. Nel finale la mezzofondista di Novate Milanese cede qualcosa ma il suo eccellente tempo dimostra come i guai fisici alle ginocchia dello scorso autunno siano alle spalle. Per la 16enne campionessa italiana Assoluta e quinta ai Mondiali Under 18 nelle siepi si tratta della settima MPI Allieve dopo quelle ottenute nel 2013 sui 3000 metri indoor, sui 5000 metri, sui 3000 metri siepi (due volte), sui 20 minuti di corsa e nella staffetta 4×1500: Reina nella categoria è campionessa italiana in carica in ben quattro specialità (3000 e 2000 siepi all’aperto, cross e 10 km su strada).

Per l’atletica lombarda è invece il secondo limite nazionale battuto ai tricolori indoor dopo il record Assoluto sui 3 km di marcia ieri migliorato dopo quasi 22 anni da Eleonora Anna Giorgi (Fiamme Azzurre) in 11:50.08.

Fonte: Fidal.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi