Cross per Tutti 2014, a Cinisello Balsamo il rush finale
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Rush finale – ed è proprio il caso di dirlo, considerate le caratteristiche tecniche del percorso-, per il Cross per Tutti 2014: con la tappa di domenica 2 marzo a Cinisello Balsamo, il 4° Cross Corri per un Sorriso valido quale 3° Prova del Gran Premio Lombardia Assoluti, si chiude infatti il circuito lombardo di corse campestri. Ma niente paura, non è ancora il momento di riporre le scarpe da corsa: basterà semplicemente levare i chiodi per indossarle dapprima sabato 15 marzo a Cesano Maderno in occasione delle premiazioni finali; poi domenica 6 aprile per mangiare l’asfalto alla SuisseGas Milano Marathon, quest’anno partner del Cross per Tutti.

Non anticipiamo però troppo i tempi e procediamo invece con ordine: del resto, c’è ancora una prova da disputare … e che prova! Quella di Cinisello è una tappa carica di valenza simbolica, oltre che sportiva. Prima di tutto, il percorso si trova vicino ad un istituto scolastico, luogo di formazione e di crescita; e lo sport vuole essere un’occasione per socializzare e imparare divertendosi, un’opportunità che il Cross per Tutti regala a grandi e piccini.

Non va poi dimenticato che questa manifestazione è nata proprio per volontà dell’Atletica Cinisello e del suo patron, Gianni Perini: da sempre grande appassionato di atletica, guardata ma, soprattutto, praticata, l’idea gli é venuta qualche anno fa partecipando ad una gara in Valtellina; una gara che coinvolgeva runners dai 5 agli 80 anni, e quindi … perché non mutuarla anche nelle nostre zone? Infine, è una corsa campestre relativamente veloce, un buon viatico per le ormai prossime gare su strada. Il percorso è infatti piatto e scorrevole, anche se il manto erboso lungo il tracciato, alto in alcuni punti, lo rende pesante in qualche tratto e obbliga a repentini cambi di ritmo. “Consiglio a tutti di venire a correre a Cinisello Balsamo”, esordisce il presidente della locale società sportiva, “e per molte ragioni. Mi piace però ricordarne una su tutte: il nostro è un cross atipico, molto scorrevole e senza grosse difficoltà, anche se non semplice; è una prova sciogli-muscoli che traghetta idealmente i nostri runner dalle asperità delle corse campestri alla linearità della pista e delle competizioni su asfalto.”

Ci siamo, quindi. E quest’anno sembra che anche la meteo sia dalla parte del Cross per Tutti: in entrambe le passate edizioni infatti, a Cinisello è stata la neve a farla da padrona – con tanto di doppia fatica per gli uomini dell’Atletica Cinisello, impegnati a spalarla dal percorso per agevolare i partecipanti. Ma domenica non si corre questo rischio; l’unico rischio che gli organizzatori sono pronti ad affrontare è quello del gran numero di iscritti – oltre 1200 quelli in gara gli scorsi anni; e l’unica corsa che vogliono vedere é il 4° Cross Corri per un Sorriso, degna conclusione del circuito lombardo di campestri per eccellenza.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi