All’Idroscalo ecco i nuovi campioni regionali studenteschi di campestre
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La tornata di fasi regionali dei Campionati Studenteschi è iniziata oggi all’Idroscalo di Milano con una manifestazione firmata dal lato organizzativo da Ufficio scolastico regionale, Comitato lombardo FIDAL e CUS Milano.  Protagonista come sempre la corsa campestre, per tantissimi ragazzi primo approccio all’atletica leggera e per molti partecipanti alla competizione odierna anche prima esperienza agonistica a livello regionale, affrontata su un percorso “incattivito” dalla pioggia caduta copiosa fino a pochi minuti prima del via.

Campionati Regionali Studenteschi di campestre 2014: la partenza della gara cadette
Campionati Regionali Studenteschi di campestre 2014: la partenza della gara cadette

Una “prima” per molti, ma non certo per coloro che hanno esultato sotto il traguardo tra gli Allievi: Samuele Nava Marta Zenoni, oggi battenti bandiera rispettivamente del “Fiocchi” di Lecco e del “Mascheroni” di Bergamo, sono infatti atleti già dal “pedigree” nazionale con tre titoli italiani Cadetti tra pista, cross e montagna (lui) e un oro tricolore e due migliori prestazioni italiane Cadette (lei). Nella fascia d’età più “verde” Giulio Palummieri ha suggellato la convocazione in rappresentativa per il campionato italiano per Regioni Cadetti vincendo per distacco per l’IC Negri di Magnago, mentre al femminileVanessa Campana è svettata in una gara bellissima sul piano agonistico portando una vittoria preziosa all’Ic Valtenesi di Manerba.

Campionati Regionali Studenteschi di campestre 2014: l’arrivo del cadetto Maurizio Mazzina
Campionati Regionali Studenteschi di campestre 2014: l’arrivo del cadetto Maurizio Mazzina

Numerose anche le autorità sportive presenti, a testimoniare la propria vicinanza con il mondo della scuola.

Essendo un’ex docente di educazione fisica che, nella carriera scolastica ha sempre partecipato ai Giochi Sportivi Studenteschi – commenta il presidente di Fidal Lombardia Grazia Vanni -, ho cercato di trasferire il mio entusiasmo anche nel Comitato Regionale. Credo molto nell’investimento sull’attività sportiva scolastica che è una tappa importante per avvicinare i ragazzi alle società. Ovvio che queste ultime devono saper cogliere l’opportunità di coinvolgere i giovani nella nostra disciplina. Credo che i ragazzi stessi, in gara nei Campionati Studenteschi, siano un forte traino per coinvolgere gli altri compagni. Inoltre il cross è davvero una delle specialità più belle e dovrebbe essere la base di ogni disciplina. Quest’anno la Fidal è stata attenta a non sovrapporre le gare agonistiche con quelle scolastiche però non sappiamo ancora la data della finale nazionale. Ringrazio anche il Cus Milano che si è reso disponibile a organizzare l’evento su un percorso veramente ideale per le gare scolastiche. Per evitare qualunque problema si è deciso di utilizzare il chip sotto l’attento controllo del Gruppo Giudici Gare“.

Eravamo fortemente preoccupati – sottolinea Lucia Fedegari, coordinatrice di educazione fisica dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, ambito territoriale di Milano, che ha seguito l’organizzazione dell’evento – per la grandinata di ieri sera. Per fortuna il tempo non si è accanito e durante le gare non ha piovuto per cui, nonostante il fondo fosse ‘pesante’ si è comunque disputata una bella gara e, essendo una fase regionale e dunque con studenti preparati, non ci sono stati problemi di rilievo. Ringrazio davvero il Cus Milano che ci ha ospitato in questa splendida cornice con Gino Brizzi eBernardo Corvi che hanno capitanato una squadra che a livello organizzativo non ha lasciato nulla al caso. Ringrazio anche il comitato regionale Fidal, il presidente Grazia Vanni e i giudici per la collaborazione e tutti gli insegnanti che, con i loro studenti, sono stati puntuali“.

Per il CONI l’attività sportiva scolastica è fondamentale – afferma Claudia Giordani delegato di Milano del Coni ed ex argento olimpico nello sci – e dunque siamo lieti di collaborare con l’Ufficio Scolastico per la Lombardia regione di eccellenza, non solo nello sport agonistico, ma anche nell’organizzazione degli Campionati Studenteschi”.

Presenti anche i coordinatori di educazione fisica di Cremona (Giovanni Radi), Lodi (Giovanni Castelli), Brescia (Alessandro Galeri) e Pavia (Enzo Ruffini).

Classifiche individuali

<Cadette: 1. Vanessa Campana (Ic Valtenesi Manerba)  5:21.04,  2. Francesca Annoni (Orsoline Como) 5:24.52,  3. Francesca Gianola (ICS Giovanni XXIII Premana)  5:29.01, 4. Sophia Favalli (IC Valtenesi Manerba) 5:29.02, 5. Elisa Rossoni (IC di Offanengo) 5:32.27,  6. Marta Tenderini ((ICS Giovanni XXIII Premana) 5:34.52.

Cadetti: 1. Giulio Palummieri (IC Negri Magnago)  6:53.66,  2. Maurizio Mazzina (IC Garibaldi Chiavenna) 7:15.09,  3. Amanuel Giudici (IC Donandoni Sarnico) 7:21.91,  4.  Davide Persico (SMS Cene) 7:22.91,  5. Samuele Masolini (IC Garibaldi Chiavenna)  7:23.11 6. Lorenzo Mauri (ICM D’Oggiono) 7:23.91.

>Allieve: 1. Marta Zenoni (LS Mascheroni Bergamo) 7:04.91,  2. Elisa Cherubini (Ita Pastori Brescia) 7:20.91,  3. Arianna Locatelli (L. Cl. Beccaria Milano) 7:27.10,  4. Chiara Fumagalli (LS Curie Meda) 7:38.16,  5. Alessia Bergamini (L. Cl. Manzoni Lecco) 7:41.66,  6. Chaima Othmani (IS Valle Seriana Gazzaniga) 7:43.91.

Allievi:  1. Samuele Nava (Ipsia Fiocchi Lecco) 7:55.40,  2. Ahmed Ouhda (IS Valle Seriana Gazzaniga) 7:55.89,  3. Riccardo Mugnosso (Itgs Sant’Elia Cantù) 8:02.09,  4. Luca Vergallito (LS Severi Correnti Milano) 8:03.40,  5. Francesco Agostini (IS Tassara Breno) 8:07.15,  6. Simone Soncina (Tartaglia Olivieri Brescia) 8:12.90.

 

Classifiche a squadre

Cadette:  1. SM di Cene (BG)  2. IC Garibaldi Chiavenna (SO) 3. IC Anzi di Bormio (SO)

Cadetti: 1. IC Giovanni XXIII Premana (LC)  2. IC Valtenesi Manerba sul Garda (BS)  3. IC Chiesa Valmalenco (SO)

Allieve: 1. IS Valseriana Gazzaniga (BG)  2. ITI Magistri Cumacini (CO)  3. LS Severi-Correnti Milano

Allievi:  1. LS Calini Brescia  2. L. Cl. Manzoni Lecco  3. Maria Ausiliatrice Lecco

 

Ufficio Stampa Fidal Lombardia

 

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi