Il Ponte Milano fa il colpaccio a Muggia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Grande impresa de Il Ponte Milano a Muggia. Le milanesi vincono di 11 punti ribaltando anche il -7 dell’andata. Ma non è tanto importante il risultato al fine della classifica, quanto come iniezione di fiducia e morale in una squadra decimata dalle assenze di capitan Silvia Gottardi, partita per il Brasile, e Irene Lepri ormai studentessa in medicina fissa a Perugia.

Le “superstiti” come si chiamano con ironia le ragazze del gruppo, hanno dato dimostrazione di una compattezza di squadra in cui i primi violini Frantini (28 punti) e Stabile (15 punti) hanno sintetizzato il gran lavoro di squadra, ben rappresentato dal grande lavoro di Calastri (11 punti + 8 rimbalzi) e dai guizzi improvvisi della giovane Smaldone (10 punti per lei). Ottimo il lavoro di Colli su Borroni, così come prezioso il lavoro difensivo di Cismasiu e di Falcone. Insomma un’impresa che pochi si aspettavano a questo punto della stagione.

Coach Pinotti ha mostrato il manuale delle difese, provandole tutte e finendo per confondere le giuliane. L’attacco è stato di una fluidità straordinaria, come nelle migliori giornate. La fiducia nei propri mezzi, la sicurezza mostrata e la solidità mentale hanno fatto il resto.

Parte bene Milano 0-4 e 2-6, ma nel primo quarto le difese sono allegre e finisce 19-21. Anche il secondo quarto è sempre punto a punto, sebbene Milano non smetta mai di comandare con la testa avanti. Borroni è l’unica delle giuliane che risponde colpo su colpo dell’ispirata Frantini e della specialista da tre Susanna Stabile. Si va al riposo sul 32-35 per Il Ponte Milano.

E’ proprio quando ti aspetti il recupero di Muggia che il Sanga mostra le cose migliori e, con un paio di rubate di Frantini e due bombe di Stabile, piazza uno 0-14 che porta al 40-56 per Milano. Il terzo quarto termina 43-57. Muggia prova a pressare ma con un attacco ordinato e i punti di una vivace Smaldone coadiuvata da Cismasiu fissa la bella vittoria di Milano che espugna il campo di Muggia con un perentorio 58-69.

Si torna in campo per un’altra delicata sfida, questa vola al Pala Giordani di Milano, domenica  16 marzo contro Vicenza. Al Sanga si respira un’aria nuova e positiva.

 

Querciambiente Muggia – Il Ponte Casa D’Aste Milano =58-69

Querciambiente Muggia

Meola, Borroni 14, Cergol 2, Castelletto 5, Cumbat 9, Romagnoli 9, Fragiacomo 6, Capolicchio 5, Palliotto 8, Rosin ne. Allenatore Mauro Trani

Il Ponte Casa D’Aste Milano

Falcone, Stabile 15, Taverna ne, Perini ne, Colli 2, Guidoni ne, Frantini 28, Cismasiu 3, Calastri 11, Smaldone 10. Allenatore: Franz Pinotti

 

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi