Gp Camaiore, ancora Ulissi! Settima meraviglia LAMPRE-MERIDA 2014

A neanche quattro giorni dal podio del Gp Lugano, Diego Ulissi dimostra di essere in ottima forma vincendo il Gp Camaiore. Settima vittoria per la LAMPRE-MERIDA nel 2014.

Diego Ulissi (Foto: Bettini, fornita dall'ufficio stampa Lampre)
Diego Ulissi (Foto: Bettini, fornita dall’ufficio stampa Lampre)

Un colpo di classe ha consentito al talento della LAMPRE-MERIDA di precedere nell’ordine Montaguti, Arredondo e Clarke, regolati sul traguardo toscano dopo che erano fuoriusciti dal gruppo sull’ultima delle sei ascese del Monte Pitoro previste dalla corsa.

Il quartetto di attaccanti ha raggiunto lo scollinamento con 6″ di vantaggio sugli inseguitori, per poi aumentare il divario fino a 20″, un margine sufficiente a contenere la rimonta del gruppo negli ultimi 1000 metri.

Ulissi ha celebrato la seconda vittoria stagionale (la prima nella tappa di Stirling al Tour Down Under) con queste parole:

Abbiamo impostato una gara di attesa, collaborando in testa al gruppo solo nella giusta misura. Questo ci ha permesso di correre coperti nel gruppo e di avere forze fresche nel finale per provare a rendere molto impegnativo l’ultimo giro del percorso di gara.

Ho chiesto ai compagni di prendere la salita del Monte Pitoro a ritmo molto alto, lavoro svolto in maniera impeccabile da Mori e Cunego. La loro progressione ha aperto la strada al mio scatto, seguito da tre corridori con buona gamba e con spirito collaborativo: di buon accordo siamo arrivati fino al traguardo, in vista del quale ognuno si è giocato le proprie chance in volata. Sono riuscito a far valere la mia velocità per conquistare un successo che mi traghetta verso la Tirreno-Adriatico con un grande morale“.

Faccio i complimenti a tutti i nostri corridori: hanno seguito alla perfezione il piano di corsa discusso stamattina nella riunioneha spiegato il ds Vicino – La fuga dei quattro corridori che ha guidato a lungo la corsa non ci ha preoccupato più del dovuto. Noi abbiamo dato il giusto contributo all’inseguimento con un paio di atleti a due giri dal termine, poi abbiamo preso in mano la situazione nell’ultima tornata, con Durasek, Anacona, Mori e Polanc in testa al gruppo e Cunego a forzare il passo sul Monte Pitoro. Ulissi ha poi rifinito al meglio un gran lavoro di squadra con grande autorità e un colpo di pedale molto buono“.

ORDINE D’ARRIVO:

1- Ulissi 4h18’37”
2- Montaguti s.t.
3- Arredondo s.t.
4- Clarke s.t.
5- Colbrelli 3″
15- Mori s.t., 17- Wackermann s.t., 34- Cunego s.t., 41- Niemiec s.t., 91- Polanc 1’58”, 101- Durasek s.t.

News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi