Golf, su Sky Sport puoi vedere il monzese Marco Crespi nel Trophèe Hassan II
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ancora grande golf su Sky Sport, per seguire il Trophèe Hassan II, valido per il circuito europeo, in programma in Marocco da giovedì 13 a domenica 16 marzo 2014.

Su Sky Sport 2 HD in diretta esclusiva e in Alta Definizione tutte le quattro giornate di gara, con il commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi e Massimo Scarpa.

Il percorso sarà quello del Golf du Palais Royal e al via ci saranno anche tre italiani, Edoardo Molinari, Andrea Pavan e il monzese Marco Crespi.

A sinistra, il golfista Marco Crespi (Foto da @marcocrespigolf)
A sinistra, il golfista Marco Crespi (Foto da @marcocrespigolf)

Nel field presenti, tra gli altri, gli inglesi Simon Dyson, Robert Rock e Chris Wood, gli spagnoli Pablo Larrazabal e Rafael Cabrera Bello, il sudafricano George Coetzee e i francesi Gregory Bourdy e Raphael Jacquelin.

Montepremi complessivo di 1.500.000 dollari, 250.000 al vincitore. Difende il titolo il tedesco Marcel Siem.

 

Questa la programmazione in diretta esclusiva e in Alta Definizione del Trophèe Hassan II

giovedì 13 marzo

prima giornata               dalle 14.30 alle 18.30                 Sky Sport 2 HD               diretta

(differita venerdì 14 marzo ore 7.30 Sky Sport 2 HD; ore 10 Sky Sport 3 HD)

venerdì 14 marzo

seconda giornata        dalle 14.30 alle 18.30                 Sky Sport 2 HD               diretta

(differita ore 22.45 Sky Sport 2 HD)

sabato 15 marzo

terza giornata                dalle 14 alle 18                                Sky Sport 2 HD               diretta

(differita ore 19.30 Sky Sport 3 HD)

domenica 16 marzo

quarta giornata            dalle 14 alle 18                                Sky Sport 2 HD               diretta

(differita ore 18.45 Sky Sport 3 HD)

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi