L’orgolglio dell’Hockey Milano fa poker in gara 3
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’Hockey Milano Rossoblu ospita il Vipiteno con la sola possibilità di vincere per i rossoblu se vogliono allungare la serie. Il Milano ritrova il capitano Tommaso Migliore e Stefano Gherardi ma deve rinunciare ad Edoardo Caletti che ha finito la stagione per la rottura del malleolo in Gara 2. Il Vipiteno presenta la stessa formazione di Gara 2. Confermata l’assenza di David Ludvik.

Partita iniziata con alti ritmi con un Milano più propositivo rispetto alle due precedenti gare con i rossoblu sicuramente più grintosi e propositivi in zona gol. Alle prime penalità fischiate in una gara in cui non ci si risparmia il gioco duro iniziano a concretizzarsi alcune occasioni. Il Vipiteno non ha vita facile come la precedente uscita all’Agorà mentre il Milano coglie un palo esterno con Estoclet. La gara è assai combattuta, come ci aspetta da un turno playoff decisivo. Milano nel finale di drittel cerca di forzare la gara con l’ennesimo powerplay ma Myllykoski è sicuramente presente sulla veemente pressione dei rossoblu che continuano a giocare con un altro piglio rispetto a quanto visto nelle precedenti gare.

Il Milano approfitta del powerplay all’inizio di secondo tempo. A segnare è DiDiomete che risolve una mischia furibonda e si conferma grande mattatore dei milanesi. Sulle ali dell’entusiasmo il Milano spinge ancora di più con un Vipiteno che non sembra essere più geometrico come nella due gare precedenti. Secondo tempo al calor bianco all’Agorà con il Milano che continua a giocare a testa bassa trascinato da un Devin DiDiomete che è su tutti i dischi e cerca di spronare i suoi. L’attaccante si fa rivedere in maniera decisiva su un powerplay. Il suo tocco è decisivo per il 2-0 del Milano su precedente tiro di Gellert. I rossoblu si svegliano con il powerplay che fino a questo secondo tempo è stato molto inefficace. Il Vipiteno risponde come può alle pressanti iniziative milanesi con gli scontri in pista che non mancano. Wieser ed Erat costruiscono una bella azione ma al momento del tiro la possibilità degli ospiti sfuma con i Broncos che dimostrano di essere ancora in partita. L’intensità non cala per una gara che entusiasma il pubblico dell’Agorà. Lee, a pochi secondi dalla fine, parte via ma Dainton para e sventa la minaccia. Particolarmente importante la prova di Dainton che risponde presente sulle incursioni avversarie.

Nel terzo tempo il gioco si calma un attimo. Il Milano si difende dal ritorno graduale e progressivo dei Broncos che iniziano ad essere più incisivi dalle parti di Dainton che risponde presente. Le penalità diminuiscono ed anche il gioco duro anche se rimangono accenni di rissa costanti nell’arco della gara. I minuti passano, la squadra di casa ospite cerca di serrare i ranghi ma non ci riesce per la buona attitudine milanese. La pressione del Vipiteno è costante. Si arriva così alle battute conclusive. DiDiomete sigla il suo personale “hatrick” a porta vuota e fa esplodere l’Agorà. Ma non è finita perché Guerra in superiorità sigla il 4-0.

Milano allunga la serie a Gara 4. Vipiteno che potrà nuovamente giocarsi il suo match point in casa sabato ma il Milano visto questa sera sarà di tutt’altro avviso.

Elite A ITAS Cup – 45esima Giornata
Risultati – Playoff Quarti Fase 1- Best of five – Gara 3 – Giovedì 13 marzo 2014

Hockey Milano Rossoblu – S.S.I. Vipiteno Broncos Weihenstephan 4-0 (0-0/2-0/2-0)
Marcatori: 20:47 (1-0) D.DiDiomete (A.Lutz/B.J.Schell) in sup,num.; 29:17 (2-0) D.DiDiomete
(B.J.Schell/A.Gellert) in sup.num.; 59:25 (3-0) D.DiDiomete (J.Fritsch) a porta vuota; 59:35 (4-0)
U.Guerra (A.Lutz/M.Borghi) in sup.num.;

Formazione Milano
Portieri: P. Dainton 58:52 – (F.Tesini);
Difensori: J.Fritsch, A.Gellert, A. Re, A.Lutz, U.Guerra, N.Lo Russo, N.Latin;
Attaccanti: N. Fontanive, A.Estoclet, T. Migliore, M.Lo Presti; B.J.Schell, M.Ranallo, T.Goi,
M.Borghi, S.Gherardi, D.DiDiomete;
Allenatore: A. Insam

Formazione Vipiteno
Portieri: J.Myllykoski 60:00 – (D.Steinmann);
Difensori: L.Liotti, D.Eastman, F.Hackhofer, S.Baur, P.Pircher, M. Messner, D.Maffia;
Attaccanti: G.Braito, H.Stofner, D.Erlacher, T.J.Caig, C.Sottsas, P.Mair, F.Wieser, D.Lee, R.Erat,
T.Kofler, C.Knowlton;
Allenatore: Alex Kammerer

Tiri in porta: Milano 43 (15/16/12) – Vipiteno 28 (7/7/14)
Penalità: Milano 6×2’ – Vipiteno 10×2’
Powerplay: Milano 3/8 – Vipiteno 0/4
Arbitri: Andrea Moschen e Luca Cassol; Giudici di linea:Simone Lega e Stefano Giovanni
Terragni;

Vipiteno in vantaggio nella serie per 2-1
Gara 1: Milano – Vipiteno 1-4 (1-2/0-1/0-1)
Gara 2: Vipiteno – Milano 4-3 (0-0/3-1/1-2)

Prossime Gare
Gara 4: sabato 15 marzo
Eventuale Gara 5: martedì 18 marzo

Gli altri risultati:

Parte alta classifica

Ritten Sport Renault Trucks – H.C. Valpellice Bodino Engineering 5-3 (0-1/1-1/4-1)

Migross Supermercati H.C. Asiago – Lupi Fiat Professional Val Pusteria 0-7 (0-1/0-3/0-3)

Parte bassa classifica

Hafro S.G. Cortina – Sportiva H.C. Val di Fassa Volvo 5-2 (2-0/2-0/1-1)

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi