Parigi-Nizza, 7° tappa: Rui Costa, doppio secondo, piazza d’onore di tappa e in classifica

La LAMPRE-MERIDA si muove in ogni tappa con grande efficacia, mostrando una ottima condizione generale dei suoi uomini.

Rui Costa corre con autorità e si fa trovare sempre presente nei finali di corsa. La vittoria per il campione del mondo, però, sfugge ancora: anche nella 7^tappa della Parigi-Nizza (Mougins-Biot Sophia Antipolis, 195,5 km), Rui Costa si è dovuto accontentare del secondo posto, preceduto da Slagter.

La parte conclusiva della tappa ha visto il gruppo percorrere tre giri di un circuito mosso nei dintorni di Biot. E’ stata la LAMPRE-MERIDA a prendere la testa del plotone nella tornata finale, dopo che un’azione di una dozzina di atleti era stata neutralizzata: con Wackermann, Serpa e Niemiec a lavorare in testa al plotone, il ritmo si è innalzato, precludendo ogni eventuale tentativo di sortita.

L’obiettivo: favorire la volata di Rui Costa sull’arrivo in salita. Il campione del mondo si è fatto trovare pronto ma, se ieri aveva dovuto arrendersi alla rimonta di Betancur, oggi non è riuscito a superare Slagter, partito con un leggero anticipo.

Secondo posto di tappa e seconda piazza anche nella classifica generale per l’iridato, visto che Thomas ha concluso la frazione in ritardo a causa di una caduta.
Rui Costa, grazie agli abbuoni, ha ridotto a 14″ il distacco da Betancur, mentre può contare su 12″ di vantaggio su Stybar (3°).

Oggi pensavo che avrei potuto vincere, dopo quattro secondi posti stagionali, ma la vittoria è sfuggita ancora: il rammarico è grande – ha spiegato Rui CostaSto bene, la squadra lavora alla grande, ma l’obiettivo non viene centrato: voglio trasformare in carica positiva la delusione per il mancato successo. Nel corso dell’ultimo giro, ho chiesto ai miei compagni di fare un passo sostenuto, dato che avevo visto che Betancur non era brillante come ieri. Ho voluto metterlo sotto pressione, provare a fiaccarne la resistenza. Non voglio lasciare nulla di intentato e questo sarà l’atteggiamento col quale affronterò l’ultima tappa“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Slagter 5h00’05”
2- Rui Costa s.t.
3- Betancur s.t.
4- Rojas s.t.
5- Vichot s.t.
46- Niemiec 1’42”, 51- Serpa 2’11”, 70- Cattaneo 8’58”, 83- Oliveira 9’53”, 86- Bono s.t., 92- Favilli s.t., 97- Wackermann 11’45”.

CLASSIFICA GENERALE
1- Betancur
2- Rui Costa 14″
3- Stybar 26″
4- Rojas 27″
5- Fuglsang 29″

News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi