Fine della favola: Vipiteno c’è, Hockey Milano eliminato
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Vipiteno ha battuto 5-2 l’Hockey Milano vincendo la serie 3-1 e qualificandosi per il turno successivo. I meneghini, invece, sono eliminati. Il Vipiteno si presenta in casa per chiudere il discorso qualificazione ma l’Hockey Milano dopo Gara 3 ha dimostrato di essere tornato ai livelli di stagione regolare. Le due squadre non presentano nessuna novità e si schierano in pista con gli stessi identici effettivi di 48 ore prima. Il Vipiteno parte bene ed alla prima occasione passa con Florian Wieser che questa sera si dimostra assai propositivo nella slot avversario. Si continua a giocare ma i rossoblu sono un po’ lenti ad ingranare. La riscossa degli ospiti arriva dalla stecca di DiDiomete che si dimostra il trascinatore dei rossoblu e dopo Gara 3 si rileva ancora fondamentale per l’Hockey Milano. La rete sveglia gli ospiti che
ritornano in partita per la gioia dei tanti sostenitori rossoblu. Arrivano anche le prime penalità, una per parte, ma non cambiano il risultato con un Vipiteno che sicuramente è più reattivo di Gara 3 ma non conclude su un Milano in affanno almeno nelle parte finale di tempo.

Hockey Milano, foto Oskar Brunner
Hockey Milano, foto Oskar Brunner

Nella seconda frazione il Vipiteno riparte all’attacco e trova la marcatura con Erat che riporta i Broncos in avanti in un gara assai combattuta. Vipiteno all’attacco con Dainton che seduto sul ghiaccio si salva come può. Proiezione offensiva di Florian Wieser che impegna Dainton, sul rebound irrompe Erat che a rimorchio sigla il primo allungo della serata. Per Erat due gol pesantissimi. Milano un po’ alle corde che cerca di riprendere il risultato con una pressione alta ma il Vipiteno è attento nelle uscite di zone. Dainton e Schell non s’intendono con Erat che si prende il disco e lancia Caig con il portiere rossoblu che si riscatta con una bella parata. La gara è molto intensa. Il Vipiteno gioca in powerplay ma arriva lo sgambetto di Wieser. In penalità differita il Milano ha una ghiotta occasione di accorciare le distanze ma non ci riesce: il disco rimane sulla linea di porta per qualche secondo ma nessuno dei contendenti riesce a risolvere la situazione. Si chiude il tempo con il Milano che può chiudere in superiorità con i Broncos che si salvano e poi all’ultimo scattano in contropiede ma solo la sirena ferma Maffia lanciato verso la rete milanese. Nei primi minuti del terzo tempo il Vipiteno non rinuncia ad attaccare e tiene sotto pressione Dainton con un Milano che non riesce a trovare il giusto “forcing” per iniziare la rimonta. Qualche problema d’impostazione permette al Vipiteno qualche chance in più ma il risultato non cambia mentre il Milano si affida a dei tiri dalla distanza. Braito ci prova per i padroni di casa e va vicino alla quarta rete ma anche Knowlton non è da meno. Il Vipiteno spreca il Milano no: i lombardi ritornano in partita con la rete di Alex Gellert che con una botta dalla blu rimette in gioco gli ospiti. Ma non appena si torna a giocare a ranghi completi Lutz esce con un 2’+2’ che costringe di nuovo Milano alla difesa. In questo powerplay il Vipiteno non costruisce molto e sembra tirare il fiato più che cercare il gol. Mancano 6 minuti alla fine del terzo tempo con il Milano che ha tutto il tempo per recuperare. Per far questo il Milano si allunga troppo e lascia degli spazi ampi anche se sulla stecca dei rossoblu non è mancato il punto del pareggio. Ne approfitta prima Derek Eastman e poi Derek Lee che nelle stesso minuto, il 57’, mettono la parola fine alla contesa. Vince il Vipiteno 5-2 e si qualifica per il turno successivo dove incontrerà l’Asiago al meglio delle tre gare. Milano ha creduto quasi al pareggio ma il Vipiteno è stato più determinate in attacco ed estromette i rossoblu dal campionato.

Risultati – Playoff Quarti Fase 1- Best of five – Gara 4 – Sabato 15 marzo 2014

S.S.I. Vipiteno Broncos Weihenstephan – Hockey Milano Rossoblu 5-2 (1-1/2-0/2-1)
Marcatori: 01:18 (1-0) F.Wieser (R.Erat/C.Knowlton); 05:06 (1-1) D.DiDiomete (B.J.Schell/A.Re); 26:23 (2-1) R.Erat (F.Wieser/D.Maffia); 32:16 (3-1) R.Erat (F.Wieser/C.Knowlton); 48:51 (3-2) A.Gellert (A.Lutz/A.A.Estoclet) in sup.num.; 57:02 (4-2) D.Eastaman (D.Lee/T.J.Caig); 57:57 (5-2) D.Lee (D.Eatsman/H.Stofner);
Formazione Vipiteno
Portieri: J.Myllykoski 60:00 – (D.Steinmann);
Difensori: L.Liotti, D.Eastman, F.Hackhofer, S.Baur, P.Pircher, M. Messner, D.Maffia;
Attaccanti: G.Braito, H.Stofner, D.Erlacher, T.J.Caig, C.Sottsas, P.Mair, F.Wieser, D.Lee, R.Erat,
T.Kofler, C.Knowlton;
Allenatore: Alex Kammerer
Formazione Milano
Portieri: P. Dainton 60:00 – (F.Tesini);
Difensori: J.Fritsch, A.Gellert, A. Re, A.Lutz, U.Guerra, N.Lo Russo, N.Latin;
Attaccanti: N. Fontanive, A.Estoclet, T. Migliore, M.Lo Presti; B.J.Schell, M.Ranallo, T.Goi,
M.Borghi, S.Gherardi, D.DiDiomete;
Allenatore: A. Insam
Tiri in porta: Vipiteno 43 (13/14/16) – Milano 24 (8/3/13)
Penalità: Vipiteno 3×2’ – Milano 5×2’
Powerplay: Vipiteno 0/5 – Milano 1/3
Arbitri: Glauco Colcuc ed Alex Lazzeri; Giudici di linea: Cristiano Biacoli e Luca Zatta;
Vipiteno vince la serie per 3-1
Gara 1: Milano – Vipiteno 1-4 (1-2/0-1/0-1)
Gara 2: Vipiteno – Milano 4-3 (0-0/3-1/1-2)
Gara 3: Milano – Vipiteno 4-0 (0-0/2-0/2-0)
Gara 4: Vipiteno – Milano 5-2 (1-1/2-0/2-1)
Il Vipiteno si giocherà l’accesso alla semifinale sfidando l’Asiago nei quarti fase 2 (20/22 ed ev. 25 marzo). Il Milano è eliminato.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi