Milan, Galliani: “Tifosi dovrebbero essere contenti dell’acquisto di Balotelli”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Sky Sport HD, nel pre partita di Milan-Parma. 

Un commento sulle contestazioni. Le fanno male?

Certo, certo che fa male, anche perché bisognerebbe ricordarsi di tutto il percorso di questo Milan, anche in questi anni. Guardavo proprio ieri le statistiche: in questo secolo, siamo l’unica squadra italiana, ovviamente, che ha fatto per quindici anni le Coppe Europee, tredici volte la Champions e due volte l’Europa League, quindi non saprei cosa dire. È capitato a tutti, alle altre big, alla Juve, all’Inter, di star fuori per anni dalle Coppe Europee, speriamo non succeda a noi, ma se succede si ricomincia l’anno prossimo. Non c’è niente di nuovo sotto il sole.

Una voce rotta…

Non è che sia rotta, dispiaciuta, rotta mi sembra eccessivo. Continuo a sorridere, certamente non fa piacere perché vedere i tifosi che sono contro la squadra, contro la società o parte della società non è carino, ma insomma, andiamo avanti.

Possiamo aspettarci un Milan che non dipenda solo da un giocatore? Possiamo aspettarci che Balotelli non sia l’unico protagonista del Milan del futuro?

Intanto io sono molto contento dell’acquisto di Balotelli e credo che debbano esserlo i nostri tifosi. Se la società non avesse avuto l’intuizione l’anno scorso alla fine di gennaio di prendere Balotelli, certamente non saremmo andati in Champions League quest’anno. Questa è la mia convinzione dopo 28 anni da CEO del Milan, che Balotelli ci ha dato una grande mano l’anno scorso, l’ha data anche quest’anno, quindi mi sembra ingeneroso, non tanto nei miei confronti, che non parlo di me stesso, ma di Balotelli in questo anno, perché è passato un solo anno da quando è il Milan, e se guardiamo il numero di gol fatti, è il giocatore che ha fatto più gol per il Milan. Poi è un leader, non è un leader, sta crescendo, tutto quello che si vuole, è che purtroppo in mente resta solo l’ultima partita, nessuno si ricorda di 12 gol in 13 partite nell’anno solare 2013, nessuno ricorda che anche quest’anno ha fatto gol. Insomma, nel calcio tutti, noi compresi, abbiamo la memoria troppo corta, secondo me. Balotelli ha fatto tanto, tanto altro farà. Io non credo che sia attraverso la contestazione che si possa tirar fuori il meglio dai giocatori, però non voglio commentare. Mi sembra che stiamo dando troppa enfasi a questa cosa.

Le ha dato fastidio la polemica a distanza tra Seedrof e Allegri?

Credo che ai media diverta il tutto contro tutti. Io ho sempre difeso Allegri, che ha fatto molto bene per tre anni, che ha fatto bene in Champions League anche quest’anno, poi la società, me compreso, perché questa cosa qui che Seedorf non l’ho voluto io non è vera, tutte le decisioni che abbiamo preso nel Milan in questi anni, gli acquisti, le vendite, gli allenatori, sono sempre state concordate con il Presidente e il sottoscritto, quindi Seedorf l’ho voluto assolutamente anche io…Dopo 22 punti nel girone d’andata, con Allegri ho un buonissimo rapporto, ma lui stesso ha capito che era difficile. Ho un amico che si chiama Dan Peterson, che ha allenato nel basket, che mi manda ogni lunedì dei suoi pensieri molto intelligenti e profondi e mi ha detto: “Non preoccuparti Adriano, noi allenatori abbiamo tanti vantaggi e uno svantaggio, siamo legati ai risultati, quando i risultati non arrivano si cambia allenatore”. È la regola di tutti gli sport del mondo. Dan è il mio guru.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi